La seconda edizione del Festival Internazionale del Libro a Taormina inizia oggi alle 18 con un ospite d’eccezione: sarà presente il procuratore antimafia, Pietro Grasso

Pietro Grasso

Al via oggi a Taormina il festival internazionale del libro, “Taobuk”, in programma nella città del Centauro dal 22 al 28 settembre.

La seconda edizione della manifestazione vede anche quest’anno come ideatrice e organizzatrice del Festival, nonché presidente dell’associazione “Taormina Book Festival”, Antonella Ferrara.

Taobuk inizierà, dunque, pomeriggio alle ore 18 con un ospite d’eccezione: il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso che presenterà il libro “Liberi Tutti, lettera ad un ragazzo che non vuole morire di mafia”, edito da Sperling & Kupfer, e sarà intervistato dal giornalista e conduttore televisivo Franco Di Mare, presidente del comitato scientifico del Taobuk.

Il Festival, che riscuote di anno in anno un interesse sempre crescente, è stato inserito tra le manifestazioni culturali più importanti a livello nazionale e realizzato grazie al sostegno del Comune di Taormina, in particolare dell’assessorato alla Cultura retto da Antonella Garipoli, con il patrocinio di importanti istituzioni, la Regione Siciliana, Taormina Arte, l’Università di Messina, l’Università di Catania, ed altri autorevoli partner.

“Taobuk è un importante passo avanti per Taormina – spiega la presidente Ferrara – perché è un evento strettamente collegato alla città, che la può rappresentare sotto il profilo letterario. Taormina torna ad essere il crocevia di culture diverse, di respiro internazionale. Un Festival del genere mancava a questa terra e vuole assolutamente far rivivere il passato quando grandi autori venivano qui e si incontravano, scambiandosi idee ed esperienze. E’ importante dunque che si ripartisse da quel passato per riviverlo nell’oggi e non farlo più cadere nell’oblio nel domani”.

L’inaugurazione del Festival si aprirà di fatto poco prima dell’incontro con Grasso, passando per le suggestive note dell’Orchestra a Plettro Città di Taormina, che eseguirà dei brani in onore dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, trucidati nel 1992, ai quali è dedicata una sezione dell’evento, e subito dopo ancora emozioni con il video del regista del film premio Oscar “Nuovo Cinema Paradiso” Giuseppe Tornatore e le musiche dell’altro illustre siciliano premio Oscar Ennio Morricone, dal titolo “Omaggio a Falcone. Palermo Capitale dell’antimafia”.

Si proseguirà, sempre stasera, alle 19.30, con Nicolai Lilin, nome di rilievo del panorama letterario internazionale e autore di “Educazione Siberiana” che tanto ha fatto parlare di sé per le sue esperienze prima all’interno di una comunità criminale in Siberia e dopo nella guerra in Cecenia di cui parla anche nel libro che presenta a Taormina per la prima volta, dal titolo “Il respiro nel buio” edito da Einaudi.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=IRMIkFBsvOQ[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti