Dal 22 al 28 settembre prossimo a Taormina seconda edizione di “Taobuk, Festival Internazionale del Libro ideato e organizzato da Antonella Ferrara con il Comune

Pietro Grasso

Al via il 22 settembre la seconda edizione del Festival Internazionale del Libro, “Taobuk – Le Belle Lettere”, che si svolgerà a Taormina sino aal 28 settembre.

Ad aprire la rassegna sarà il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso, intervistato dal giornalista e conduttore televisivo Franco Di Mare.

L’inaugurazione è fissata per giorno 22 alle ore 18, nella terrazza dell’Archivio Storico di Taormina, proprio a un passo dalla piazza centrale del Corso Umberto, con ingresso dal vico Teofane Cerameo.

L’apertura del Festival sarà preceduta dalle note dell’Orchestra a Plettro Città di Taormina, che eseguirà dei brani in onore dei magistrati Falcone e Borsellino ai quali è dedicata una sezione dell’evento e subito dopo ancora emozioni con il video del regista premio Oscar Giuseppe Tornatore e le musiche dell’altro illustre siciliano premio Oscar Ennio Morricone “Omaggio a Falcone – Palermo Capitale dell’antimafia”.

Il procuratore Grasso, autore tra l’altro del libro “Liberi Tutti lettera ad un ragazzo che non vuole morire di mafia” edito da Sperling & Kupfer, sarà soltanto il primo di una serie di illustri ospiti del Taobuk, esponenti della letteratura italiana ed internazionale che hanno aderito con entusiasmo al Festival, e che si sottoporranno alle domande e alle riflessioni di giornalisti di importanti testate italiane, nel corso degli incontri, due per ciascuna sera, uno alle 18 e l’altro alle 19.30.

Antonella Ferrara, ideatrice e direttrice del Festival Internazionale del Libro con il sostegno dell’assessorato alla Cultura del Comune di Taormina retto dall’assessore Antonella Garipoli, e di un comitato scientifico composto da scrittori, critici e giornalisti, presieduto dal giornalista Rai Franco Di Mare, ha voluto puntare sull’elevata qualità degli autori che saranno presenti con l’obiettivo di fare di Taobuk un appuntamento fisso per grandi autori, proprio come avveniva un tempo quando, come la stessa direttrice ricorda, “Taormina era considerata un centro di raduno letterario per scrittori e intellettuali che nella Perla dello Jonio hanno concepito trame e personaggi memorabili, da Oscar Wilde a Andrè Gide, da Thomas Mann a Tennesse Williams fino ad arrivare a Truman Capote, Vladimir Nabokov e Bertrand Russell”.

Taobuk sta riscuotendo di anno in anno un interesse sempre crescente tanto da essere stato inserito tra le manifestazioni culturali più importanti a livello nazionale e realizzato con il patrocinio di importanti istituzioni, la Regione Siciliana, il Comitato Taormina Arte, l’Università degli studi di Catania, l’Università degli studi di Messina, e poi l’Associazione Albergatori Taormina e l’Associazione Imprenditori per Taormina, la Fidapa e il Garden Club e realtà imprenditoriali di rilievo come Gais Hotel Group, San Domenico Palace Hotel, Grand Hotel Timeo, Babilonia Centro Culturale ed Effezone.

© Riproduzione Riservata

Commenti