Teheran: “pronti a distruggere Israele in caso di attacco militare. Non resterà proprio nulla dello Stato ebraico”

Ali Jafari

L’Iran è pronto a distruggere Israele e le basi statunitensi nella regione in caso di attacco militare israeliano contro i suoi siti nucleari.

Lo ha dichiarato il generale Mohammad Ali Jafari, comandante in capo delle Guardiani della rivoluzione. In caso di attacco contro l’Iran, “non resterà nulla di Israele, tenuto conto delle limitate estensioni delle sue terre e della nostra forza missilistica”, ha detto Ali Jafari. “Nessuna regione di Israele sarà risparmiata”.

“Consentire a Teheran di avere una bomba atomica è un rischio che il mondo intero non si può permettere. A dirlo, in un’intervista a un canale statunitense, il premier israeliano Beniamin Netanyhau che ha citato informazioni dei servizi segreti: “Fra circa sei mesi l’Iran sarà in possesso del 90% dell’uranio arricchito per mettere a punto una bomba atomica. Dobbiamo porre un limite e fermarli, prima che sia troppo tardi”.

Da diverse settimane le autorità israeliane affermano di essere pronte ad attaccare gli impianti nucleari iraniani per fermare il controverso programma di Teheran che, secondo Israele, a scopi solo militari.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xtncj7_israele-fra-sei-mesi-teheran-avra-quasi-la-sua-bomba_news[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti