Del Piero sale in cattedra a Parigi: “proteggiamo credibilità dello sport. E sul caso Farina: “spero che trovi presto una squadra. Lo merita per la sua onestà”

Alex Del Piero

Del Piero si conferma un modello straordinario per il calcio italiano e lo soport nel mondo. Un esempio, dentro e fuori dal campo. In breve la storia di Alessandro Del Piero, che in attesa di trasferirsi in Australia per iniziare l’avventura con il Sydney, ha fatto ieri tappa all’Università Sorbona di Parigi.

Un’esperienza mai toccata ad alcun personaggio sportivo italiano, a cui Del Piero ha preso parte con entusiasmo, partecipando al progetto “Save the Dream”, un programma mondiale di comunicazione volto alla promozione dei valori di integrità e legalità nello sport.

Valori e principi esemplarmente incarnati dall’ex capitano bianconero, che nel suo discorso ha riservato parole dolci anche per Simone Farina, il calciatore ex Gubbio che denunciò un tentativo di combine al momento ancora alla ricerca di un contratto: “Mi auguro che presto si possa risolvere la questione di Simone Farina. Ha avuto coraggio e spero trovi presto squadra: si tratta comunque di situazioni complicate, che non conosco bene e quindi è difficile esprimere un giudizio. Proteggere la credibilità e l’integrità dello sport è essenziale se vogliamo spingere i giovani a scegliere lo sport: con tutti gli atleti nel mondo a sperare di emulare i propri eroi. Credo che il programma del comitato olimpico del Qatar possa offrire la possibilità di incontrare i loro idoli e comprendere cosa è necessario per essere un campione, dentro e fuori del campo”.

Riguardo al capitolo ‘calcioscommesse’ invece: “”I fatti stanno dando ragione alle preoccupazioni espresse già da diversi anni dal presidente dell’Uefa, Platini. E’ triste pensare che la situazione del calcio sia fonte di preoccupazione come avviene per i delitti compiuti dal grande crimine. Spero che si arrivi presto ad una convenzione internazionale. L’obiettivo deve essere proteggere la buona fede e l’integrità: occorre voglia di vincere, sempre. L’ho imparato dal calcio e vorrei che lo imparassero anche i miei figli. Credo alla legge del campo e solo a quella”.

© Riproduzione Riservata

Commenti