Il critico torna a scatenarsi in tv e se la prende col giornalista del “Fatto Quotidiano”: “Fr… e cog…”

Vittorio Sgarbi

Ancora uno show televisivo di Vittorio Sgarbi. Lo show, anzi la scena da saloon, stavolta al talk show condotto da Marco Columbro sul canale digitale Vero, dove Vittorio era ospite, insieme all’avv. Alfonso Luigi Marra.

La zuffa mediatica è scattata quando il giornalista Gianni Barbacetto ha assimilato il critico ai vecchi della “casta”, accusandolo di aver preso lo stipendio senza lavorare.

Non l’avesse mai fatto, inizia una cascata di insulti che coinvolge anche Beppe Grillo e si teme ogni minuto lo scontro fisico. Il presentatore Marco Columbro prova a sedare gli animi, senza gran successo.

Dunque il copione si ripete e Sgarbi si ritrova nel bel mezzo della bufera per aver perso di nuovo le staffe in tv.

Il critico d’arte e politico – che ha da poco lanciato il suo Partito della Rivoluzione – ha destinato improperi di ogni genere contro il giornalista Gianni Barbacetto. “Sono costretto a difendermi perchè non sanno quello che ho fatto di buono e allora se non conoscono la mia attività non possono giudicarmi questi ignoranti!”.

Barbacetto ha incalzato Sgarbi: “ammettilo che vuoi andare in Parlamento per prenderti comodamente lo stipendio senza lavorare e sulle spalle dei contribuenti italiani, è solo questo che ti interessa. E ricordati che sei stato condannato. E’ vero o no?” E anche qui il critico ha persino attaccato, senza mezzi termini, il giudice in questione.  

Infine Sgarbi ha destinato un affondo anche al leader del Movimento Cinque Stelle, Beppe Grillo: “questo signore ha ucciso tre persone, è stato condannato per omicidio, eppure ancora fa il moralista. Predica il concetto della casta e dice una marea di cavolate. Vorrebbe cacciare i politici perchè sono vecchi e così facciamo posto a lui che ha 65 anni? Ma di cosa stiamo parlando? Siamo all’ipocrisia più spudorata”.    

 

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=M2jriMt_gvI[/youtube]

 

© Riproduzione Riservata

Commenti