Non ha dubbi il centrocampista del Milan, che confessa il suo amore per la showgirl con la quale convive da circa un anno: “già dopo due settimane volevo tutto, ho sempre saputo che è la donna giusta per la mia vita”

Kevin Prince Boateng e Melissa Satta

A “vele spiegate” verso l’altare. Kevin Prince Boateng, centrocampista del Milan e la showgirl Melissa Satta raccontano il loro amore e la decisione di sposarsi a Vanity Fair, che dedica loro la copertina in edicola dal 12 settembre. “Ci siamo conosciuti un anno fa, durante la settimana della moda di Milano – ha detto Boateng – Dopo la separazione da mia moglie, pensavo che avrei avuto un periodo di pausa. Amici, qualche serata, insomma viaggiare leggero, senza impegni. Invece ci hanno presentato e sono partito all’attacco. Così è iniziato un lungo e impegnativo corteggiamento. Perché impegnativo? Perché lei faceva la difficile. La invitavo fuori, rispondeva no grazie. Dopo due settimane ero perso, pensavo solo: questa è la donna giusta per me. Con lei volevo già tutto: fidanzamento, matrimonio e famiglia”.

Melissa Satta ha spiegato perché fosse prudente. “Perché ero rimasta scottata – ha confessato – Non avevo voglia di alimentare il gossip. Ero tornata a lavorare, volevo stare tranquilla. Ecco perché, con Kevin, mi sono presa i tempi giusti. Che cosa mi ha fatto cambiare idea? Siamo tutti a caccia di emozioni. Provi a controllarti, a mettere dei paletti, ma quando senti che puo’ accadere qualcosa di bello, ti arrendi. Mi piace pensare che le cicatrici non facciano smettere di sognare”.

Tra i due c’è stata già la consegna dell’anello di fidanzamento da parte di Boateng. Un diamante da 1.8 carati. “A luglio, prima di partire per il ritiro – ha raccontato Melissa Satta – Kevin aveva un paio di giorni liberi, così sono tornata a casa dalla Sardegna. Mi ha detto che dovevamo parlare, perché non ci saremmo visti per un po’. E invece, per la prima volta mi sono trovata davanti un anello. Accompagnato da intenzioni serie. Come ho reagito? Paura, emozione, vuoto allo stomaco. Non mi aspettavo una cosa così: ho avuto uno scoppio di felicità al rallentatore”.

Nel corso di un’intervista rilasciata a Vanity Fair Boateng ha parlato del caso intercettazioni che ha visto protagonista l’Inter e Vieri, ex compagno della sua fidanzata Melissa Satta. “Non mi pesa che abbiano avuto una relazione – ha detto – Mi interessa che ora stia bene con me. Lo spionaggio? Per un grande club un giocatore è un investimento delicato, deve rendere. E’ normale che si facciano pressioni, che si impongano regole, anche di comportamento. Ma esistono dei limiti di privacy da rispettare: oltre, non ci sono giustificazioni”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=IsZTExPDN3Y[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti