Diffuso un nuovo video del gruppo punk femminista, che stavolta dà alle fiamme un ritratto del presidente russo

Le Pussy Riot, gruppo punk femminista russo diventato simbolo dell’opposizione a Vladimir Putin, hanno diffuso un nuovo video nel quale bruciano un ritratto del presidente russo, ringraziando i vari gli artisti internazionali che hanno appoggiato la loro causa e rinnovato l’appello alla lotta per la libertà d’espressione.

Questo filmato è stato prodotto per gli Mtv Music Awards, andati in scena giovedì 6 settembre a Los Angeles, in risposta alla vasta campagna di mobilitazione del mondo della musica in favore di Nadia, Katia e Masha, ragazze del gruppo condannate a due anni di reclusione per una performance giudicata blasfema nella cattedrale di Mosca.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=IwPEgTkLOiY[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti