L’attore ha conquistato Venezia con il film “All you need is love della Bier”: “lo spirito di 007 resterà dentro me”

Pierce Brosnan

“Bond mi seguirà sempre, felicemente”. Parola di Pierce Brosnan, per quattro volte agente segreto di sua Maestà e con record d’incassi, che ha conquistato tutti alla Mostra del cinema di Venezia. Protagonista di “All you need is love”, la prima commedia della danese Susanne Bier, Brosnan è il personaggio del giorno alla 69esima edizione del festival di Venezia. “Sono attore da 18 anni, recitare è sempre stata la mia passione”, dichiara. “Bond – continua l’attore – è stato un grande dono, mi permette di essere qui oggi e di fare un film con Susanne Bier”. Sul film che porta al Lido, Brosnan racconta: “Ho avuto il copione e mi ha toccato il cuore perché aveva molti collegamenti con la mia vita privata. Ho perso mia moglie per un cancro al seno anni fa, sono come il protagonista nel bel mezzo dell’età di mezzo e ho quattro figli, so bene cosa significa crescerli e affrontare le difficoltà”.

In “All you need is love” Brosnan è un danese, vedovo, industriale di frutta e verdura, proprietario di un limoneto a Sorrento, dove il figlio Patrick sta organizzando il matrimonio con Astrid. Abituato al gelo del cuore, comanda i suoi sottoposti e rifiuta l’interesse femminile della segretaria e della insopportabile sorella della moglie. Nei giorni precedenti alle nozze del figlio pian piano viene conquistato da una bella donna (Trina Driyrholm), la mamma di Astrid, che ha appena scoperto il marito a fare l’amore con una giovane ragazza e si sta curando con la chemioterapia dopo un cancro al seno.

© Riproduzione Riservata

Commenti