La reputazione del maschio italiano subisce un altro duro colpo: prestazioni degli amanti di casa vengono giudicate dai partner “al di sotto delle aspettative”

italiani deludenti nell’intimità

Dopo le recenti indagini che lo avevano posizionato solo al decimo posto nella classifica relativa al numero di rapporti consumati nello spazio di una settimana, la reputazione del maschio italiano ha subito un nuovo duro colpo dalla ricerca condotta dal sito di casual dating «C-Date». Quello che emerge dalle interviste di 938 donne, di età compresa tra i 20 e i 55 anni, non lascia adito a dubbi: le prestazioni degli amanti di casa nostra sono ben al di sotto delle aspettative delle partner. Se una nota del sito attribuisce il calo delle performance alla crisi economica montante, il fatto che 7 italiani su 10 vengano bocciati senza appello dal gentil sesso, sembra andare ben oltre i guai che attraversa l’Italia in questo momento.

Il 32% delle intervistate imputa al compagno l’assenza di fantasia e di immaginazione, mentre il 24% ritiene che a letto venga concessa scarsa attenzione ai desideri femminili, il 17% si scaglia contro la scarsa mascolinità del partner, gettando un’ombra inquietante sul proverbiale vigore del maschio italico.

In coda alla classifica dei difetti riscontrati dalla nutrita pattuglia delle donne insoddisfatte si piazzano con il 12% le problematiche legate alla durata del rapporto e con il 7% quelle imputabili a impotenza o disfunzioni varie. Gli italiani ai quali le donne non smettono di sorridere dopo l’amplesso restano comunque una minoranza: il 29%. Almeno sotto le lenzuola, l’orgoglio nazionale ripartirà da loro?

© Riproduzione Riservata

Commenti