Un dubbio si insinua sul candidato alla presidenza, omosex dichiarato: una sua ex fiamma racconta su “Libero” retroscena dei loro trascorsi sentimentali

Rosario Crocetta

Rosario Crocetta, omosessuale dichiarato, candidato Pd alla guida della Regione Sicilia, che ha promesso di rinunciare al sesso in caso di rielezione, forse non è così tanto gay.

Il dubbio si insinua perché una sua ex fiamma racconta dei loro trascorsi. A tirare fuori dal cassetto la vecchia storia è il quotidiano Libero che scrive:

La faccenda si chiama Silvana Grasso, rossa di capelli scrittrice gelese e indiavolata, che per amore di Crocetta si lanciò in politica, prima nel centrosinistra, accanto al suo «amato», e poi – la Grasso non ne fece mai un mistero – per vendetta di donna delusa («Crocetta mi preferisce altre donne») con il centrodestra, diventando assessore ai Beni culturali di Catania nella seconda giunta di Umberto Scapagnini.

Ma si trattava soltanto di amore «politico»? A mettere le cose in chiaro ci pensò la stessa Silvana Grasso, che dichiarò (come riporta, mai smentito, il sito di Franco Grillini in una sezione dedicata all’outing: «Con lui ebbi una grande storia d’amore. Platonica? No, direi omnicomprensiva. Lui è intellettualmente omosessuale, come gli antichi Greci».

© Riproduzione Riservata

Commenti