Paura in piena notte: il sisma è stato avvertito all’1.12. L’epicentro vicino Calanna, Campo Calabro, Fiumara, San Roberto, Scilla. Momenti di terrore nelle abitazioni

l’epicentro del terremoto a Reggio Calabria

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.6 ha colpito la provincia di Reggio Calabria all’1.12 della notte.

Il sisma è stato avvertito dalla popolazione e molti calabresi sono scesi in strada per la paura. Sono stati momenti di autentico terrore. E la paura tra chi ha sentito la scossa ha invaso i social network: su Twitter e Facebook centinaia di messaggi dalla zona dell’epicentro.

La scossa ha avuto come epicentro le seguenti coordinate: 38.25°N, 15.709°E. Si è trattato di una scossa piuttosto profonda, con l’ipocentro localizzato a 45.4 km di profondità.

Il distretto sismico è quello dello Stretto di Messina, a pochi km ad ovest dalla Sicilia, con ipocentro a circa 40 chilometri di profondità. Entro 10 km dall’epicentro si trovano i comuni di Calanna, Campo Calabro, Fiumara, San Roberto, Scilla, Sant’Alessio in Aspromonte. La scossa è stata avvertita distintamente.

Numerose le telefonate ai centralini dei vigili del fuoco. Sono state avviate verifiche per valutare se ci siano stati danni o meno. Ma, per fortuna, pare non si siano registrate conseguenze di rilievo.

Lo stretto di Messina è notoriamente una delle zone a maggior rischio sismico in Italia. Domenica una scossa di terremoto di magnitudo 3 era stata registrata nella parte nord della regione. La zona della scossa è classificata come viola, il massimo grado di pericolo, nelle mappe dell’Ingv.

© Riproduzione Riservata

Commenti