Il carburante tocca quota 2,013. Maxi-sconti sono ormai al capolinea. Punte massime nel centro Italia ed in Toscana e Liguria. Al Sud il diesel tocca quota 1,850 euro/litro e il Gpl arriverà a 0,824 euro/litro

cifre ormai fuori controllo ai rifornimenti

Nuovi record delle punte di prezzo dei carburanti sul “servito” della rete ordinaria, mentre si è concluso il penultimo fine settimana di riduzioni sul self con il maxi-sconto Eni punto di riferimento per i competitor.

Il monitoraggio di Quotidiano Energia, dopo l’ultimo effettuato il 22 agosto, segnala ancora un massimo per la verde a 2,013 euro/litro sempre nel Centro Italia e, complice il fattore addizionali, in Toscana e Liguria. Quanto al diesel si tocca ora 1,850 euro/litro, ma stavolta in alcuni punti vendita del Sud (come avviene per il Gpl a 0,824 euro/litro). Oggi prezzi raccomandati quasi fermi: solo un ritocco in salita per IP sulla benzina di 0,5 cent euro/litro e sul diesel di 0,3 cent.

Si allarga la forbice dei prezzi. Si allarga quindi sempre più la forbice settimanale dei prezzi sul mercato carburanti nazionale, in vista della conclusione, prevista per il 3 settembre, dell’iniziativa dello “scontone” Eni, cui tuttavia potrebbero seguire altre azioni da parte del market leader.

I prezzi medi. Nel dettaglio, secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale per Check-Up Prezzi QE, i prezzi medi “serviti” sono oggi a 1,924 euro/litro per la benzina, 1,809 per il diesel e 0,778 per il Gpl. A livello Paese, il prezzo medio praticato della benzina (sempre in modalità “servito”) va dall’1,914 euro/litro di Esso all’1,924 di IP e TotalErg (no-logo a 1,824). Per il diesel si passa dall’1,798 euro/litro sempre di Esso all’1,809 di IP (no logo giù a 1,700). Il Gpl infine è tra 0,775 euro/litro di Eni e 0,788 di Q8 (no-logo a 0,767).

Gli sconti. Non sono mancate nell’ultimo controesodo di agosto le consuete iniziative promozionali sul self: maxi-sconti, ma con prezzi finali praticati inevitabilmente assai più alti rispetto alla partenza delle iniziative. Il ribasso Eni è stato 1.750 euro/litro per la benzina e 1.650 per il diesel (contro l’avvio a 1.600 e 1500).

© Riproduzione Riservata

Commenti