Svanito il sogno Van Persie e ormai difficile arrivare anche a Llorente e Dzeko ora si fa strada l’ipotesi del clamoroso rientro in bianconero del bomber romanista

Marco Borriello

All’inizio c’era Van Persie. Poi Suarez, il ritorno di fiamma per Dzeko e la suggestione basca Llorente. Questi quattro nomi uno dopo l’altro e ciclicamente hanno animato l’estate bianconera e infiammato le fantasie dei tifosi juventini che hanno sognato un fuoriclasse allo Juventus Stadium.

Di contro Matri e Quagliarella sono stati snobbati, quasi messi alla porta e bollati come inutili alla causa bianconera, buoni solo a far spazio al campione in arrivo.

C’era, appunto, Van Persie. C’era Suarez, c’erano Dzeko e Llorente, non ancora sfumati come i primi due ma decisamente poco vicini dal vestire la maglia della Juventus. Un arrivo in attacco però ci sarà lo stesso ma a pochi giorni dalla chiusura delle trattative il nome più probabile, a meno di clamorosi outing di Edin Dzeko la cui situazione al City è sempre traballante, è quello di Marco Borriello dalla Roma. Reduce da sei mesi a Vinovo, l’attaccante napoletano non rientra nei piani di Zeman e potrebbe lasciare Trigoria anche in prestito. Dalla sua parte gioca il parere positivo dello staff tecnico juventino e di Antonio Conte che, senza alternative, riaccoglierebbe volentieri in gruppo Borriello.

Una delusione probabilmente per i milioni di tifosi juventini che hanno visto sfumare i vari Van Persie uno dopo l’altro. La consolazione però è che per trionfare in Italia anche Borriello può bastare e avanzare. Poca roba, ma sempre meglio di niente, soprattutto a costo zero.

© Riproduzione Riservata

Commenti