Tornano in primo piano le “turbolente” vicende di TaoArte. Sulla gestione della manifestazione si sofferma in una dettagliata nota dai toni forti il consigliere provinciale di “Sicilia Vera”, Pippo Lombardo, dal quale riceviamo e pubblichiamo:

“Quanto dichiarato nei mesi scorsi, dai componenti del comitato di Taormina Arte, Mauro Passalacqua, Giuseppe Buzzanca e Nanni Ricevuto, è stato smentito dai fatti riscontrabili nel contratto sottoscritto con la Agnus Dei per l’organizzazione del Taormina Film Festival, consegnatomi solo ieri, dal segretario generale del Comitato, avv. Antonino Panzera , dopo tre mesi dalla mia richiesta.

Lo stesso Ricevuto, aveva dichiarato  che sarebbe stato premiato chi avrebbe presentato un cartellone all’altezza e con degli sponsor adeguati, specificando che la stagione 2012 sarebbe stata realizzata a costo zero. Il contratto in questione, invece dimostra non solo che il Comitato ha dovuto sostenere oltre il 90% delle pese, per il Film Festival, disattendo l’avviso fatto dallo stesso comitato, il 20 marzo scorso, nel quale era previsto che tutte le iniziative proposte dovevano essere corredate dalla relativa copertura finanziaria, ma dimostra che la decisione n. 09 del 13 luglio scorso, con la quale è stata rinnovata alla Agnus Dei di Tiziana Rocca la gestione e l’organizzazione delle edizioni 2013 e 2014, con una opzione per gli anni 2015 e 2016, è illegittima.

Il contratto stipulato il 29 maggio 2012 con la Agnus Dei, per la stagione del 2012 prevedeva a pag. 6 che era possibile affidare eventualmente solo il rinnovo dell’incarico alla stessa per il solo anno 2013, e non per il 2013, 2014, 2015 e 2016.

Per quanto sopra evidenziato, e per le eventuale ricadute di possibili contenziosi che potrebbero essere attivati nei confronti del Comitato, con il relativo aggravio di spese per gli enti che rappresenta quali il Comune di Taormina, il Comune di Messina e la Provincia Regionale di Messina, oltre a quelli già in atto per svariate centinaia di miglia di euro, ho chiesto stamani in aula una seduta straordinaria della commissione consiliare competente, per sentire in audizione il segretario generale del Comitato, avv. Panzera, e i Componenti del Comitato, per approfondire la vicenda e verificare i costi sostenuti da Taormina Arte per la stagione 2012 e per verificare a quanto ammontano ad oggi i debiti accumulati dallo stesso comitato e quanti decreti ingiuntivi sono stati già notificati allo stesso”.

© Riproduzione Riservata

Commenti