A Letojanni e Calatabiano mare in balia degli scarichi fognari. Un intero comprensorio è arrivato al bivio: il problema andrà affrontato in modo coeso e concreto

Gravi problemi in questo fine agosto agli impianti di depurazione nel litorale jonico ed alcantarino. Pesanti disagi si sono verificati a Letojanni (dal 14 ottobre scorso è vietato fare il bagno in contrada San Filippo nel tratto di un chilometro e mezzo che va dal Torrente Sillemi a quello Milianò), a pochi km da Taormina, e soprattutto sul versante opposto nella zona di Calatabiano.  

Sulla problematica si è soffermato il Tg3 con un servizio che evidenzia la criticità della situazione e le pesanti ripercussioni sul turismo e l’immagine del territorio.

“Siamo tristi, abbiamo il mare anche a Rimini ma cercavamo qui il mare più bello”, dicono con amarezza alcuni turisti. E’ la frase simbolo che deve portare ad una svolta, che non può più attendere. Un intero comprensorio, a questo punto, deve fare quadrato per risolvere in modo sinergico e concreto una problematica cruciale per l’economia dei centri abitati siciliani.  

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=iKM530HluEY&feature=plcp[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti