L’artista, fratello minore di Ridley Scott, si è tolto la vita gettandosi da un ponte di Los Angeles. Hollywood piange

Tony Scott

Si può essere ricchi, celebri e padri di famiglia, ma vivere nell’infelicità. A ricordarcelo ancora una volta, e nel modo più tragico che si conosca, Tony Scott, morto suicida a Los Angeles.

Alle ore 12:30 locali, il fratello di Ridley, regista leggendario di Hollywood, si è buttato dal ponte Vincent Thomas.

Diversi i testimoni presenti, per una morte che al momento non conosce motivazioni. Scott, 68 anni, avrebbe lasciato nel proprio studio un biglietto di addio, al momento top secret.

La notizia ha destato sgomento e tristezza ad Hollywood, dove Scott era molto stimato. Tanti, e indimenticabili, i titoli diretti da Tony Scott. 30 anni fa il primo, Miriam si sveglia a mezzanotte, a cui seguì immediatamente un classico dell’action come Top Gun. E’ il 1986, Tom Cruise non è ancora una celebrità, ma il successo è strabiliante. Oltre 350 milioni di dollari incassati in tutto il mondo. E’ nata una stella in cabina di regia. A confermarlo le pellicole successive: Beverly Hills Cop II, Giorni di Tuono, Revenge, L’ultimo boy scout, Una vita al massimo e The Fan, vero flop con Robert DeNiro protagonista.

Nel 1998 scocca l’ora di Nemico Pubblico, per poi affacciarsi al nuovo millennio con Spy Game, incontro filmico tra Brad Pitt e Robert Redford. 5 i film visti negli ultimi 7 anni, con Denzel Washington suo nuovo attore feticcio: Man on Fire – Il fuoco della vendetta (2004); Domino (2005); Déjà Vu (2006); Pelham 123 – Ostaggi in metropolitana (2009); ed infine Unstoppable – Fuori controllo (2010).

Eloquenti i numeri: 1,089,599,710 dollari incassati solo negli Usa dai suoi 16 film. Totale che raddoppia se aggiornato agli incassi esteri, per una figura che ha innegabilmente segnato il genere action degli ultimi 30 anni. Fino all’ultimo salto, quello più tragico e purtroppo mortale. Nelle fredde acque di Los Angeles. Rip Tony.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=eJdEtFz8N-Y[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti