L’attore confessa tutta la sua amarezza: “in Italia mi hanno chiuso le porte. Pago a caro prezzo gli errori”

Paolo Calissano

Dopo la storia di droga di qualche anno fa in cui è morta una donna brasiliana che si trovava con lui, Paolo Calissano ha voltato pagina.

Lontano dalla tv italiana lavora soprattutto in Sud America ed Europa. Scrive soggetti per fiction e a “Vero” racconta: “Non recito in Italia perché è il prezzo che devo pagare per i miei errori, che oggi non rifarei, ma spero di riconquistare presto il pubblico”.

“Il mio allontanamento dalla tv italiana non è stata una libera scelta – racconta – ma una costrizione. Non posso incolpare nessuno, fa parte del prezzo che devo pagare per gli errori commessi nella mia vita privata”. Ora Paolo ha fatto pace con se stesso: “E con il mio passato, sento l’esigenza di scrivere, ho deciso di proporre i miei progetti a vari produttori. Spero che uno dei tanti soggetti diventi una fiction”.

Indietro non si torna: “Non farei più certe scelte sbagliate, che riguardano la mia vita privata e che hanno danneggiato anche la mia sfera professionale. Ma non devo niente a nessuno perché gli errori che ho commesso li ho pagati tutti, e ora devo solo dare il meglio di me stesso per riconquistare il pubblico”.

Calissano è di nuovo innamorato: “Ma non rivelo di chi. E’ una persona che amo e che contribuisce alla mia serenità”.

© Riproduzione Riservata

Commenti