Discutibile sortita dell’esponente Pdl: “rilanciamo i consumi e non bisogna vergnognarsi della ricchezza”

Daniela Santanchè

“Vivere lussuosamente e comprare prodotti di lusso? Non è di certo un crimine, anzi, acquistando prodotti di eccellenza fabbricati nel nostro paese si fa un favore all’economia italiana, si preservano le aziende ma anche chi ci lavora, impiegati e operai. Si aiuta l’artigianato che è il sostrato dell’economia italica. Se uno ha guadagnato onestamente il proprio denaro, paga regolarmente le tasse e crea ricchezza e posti di lavoro può spendere i soldi che vuole”. Lo ha detto Daniela Santanchè (Pdl) ai microfoni di KlausCondicio.

“Io credo una cosa – ha aggiunto – si nasconde solo quello che si ruba, e consumare e comprare fa stare in piedi l’economia. Viviamo in un Paese che criminalizza un po’ tutto e che punta sulla sobrietà, dove vanno di moda la tristezza e il pessimismo, quando proprio il lusso è una delle eccellenze della nostra nazione capace di farci invidiare da tutto il mondo. Le persone oneste non devono vergognarsi di quello che sono. Io dico: rilanciamo i consumi e non vergnognamoci della ricchezza”.

© Riproduzione Riservata

Commenti