Tanti immobili dati in affitto ad extracomunitari e diversi di loro non hanno il permesso di soggiorno

controlli in appartamenti

Controlli della Polizia di Stato sugli immobili in affitto a Taormina. Il Commissariato di Taormina, diretto dal vicequestore Renato Panvino, sta monitorando in particolare le situazioni contrattuali inerenti edifici dati in locazione a cittadini extracomunitari. In tal senso gli agenti della Ps intendono accertare se vi siano case affittate a persone risultanti non in possesso del permesso di soggiorno.

Una problematica, questa, che se accertata, nel caso specifico, porta di conseguenza alla denuncia penale dei proprietari degli immobili per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Spesso, a quanto pare, alcuni ambulanti abusivi che si notano in azione per le strade di Taormina, ottengono in affitto una casa a prezzi di vantaggio e in qualche circostanza non viene registrato nemmeno i contratti. Ecco perchè si stanno intensificando i controlli, anche per prevenire altre eventuali tipologie di reati sul territorio.

Gli accertamenti stanno indistintamente interessando sia il centro della città che le frazioni. Si tratta di un’attività che può certamente dare agli inquirenti un quadro più preciso degli insediamento sul territorio, per appurare se vi siano casi non regolarizzati, e che può dare ulteriore tranquillità ai cittadini. Lo scorso anno, nel corso di un blitz notturno, la Polizia ha individuato a Taormina un immobile che veniva utilizzato da alcuni extracomunitari per favorire con documenti falsi l’ingresso in Italia di immigrati clandestini dal Bangladesh.

Ecco perchè, in questo periodo di massimo affflusso vacanziero nell’hinterland, l’obiettivo è quello di stringere il cerchio su chi non è in regola con la legge.

© Riproduzione Riservata

Commenti