Il patron dell’Inter a Londra per visitare Casa Italia ma il vero motivo del blitz sarebbe l’attaccante dell’Arsenal

Teo Walcott

Massimo Moratti è a Londra per far visita a Casa Italia e seguire l’ultima giornata dei Giochi di Londra. Ma non è un mistero che alcune trattative del mercato nerazzurro siano strettamente legate alla capitale inglese, in particolare la cessione di Julio Cesar al Tottenham che potrebbe coinvolgere l’attaccante messicano degli Spurs Giovani dos Santos, che proprio ieri a Wembley ha conquistato con la sua nazionale la medaglia d’oro olimpica, battendo a sorpresa il super favorito Brasile.

Moratti non conduce in prima persona le trattative di mercato dell’Inter (il compito spetta al direttore dell’area tecnica, Marco Branca), ma la presenza del patron nerazzurro a Londra è “sospetta” e potrebbe consentire di sbloccare, in prima persona, qualche trattativa che si è bloccata o magari svilupparne una a sorpresa.

Non solo Julio Cesar-dos Santos: a Londra, Moratti potrebbe anche muovere i passi giusti per verificare l’esistenza concreta della possibilità di ingaggire Nigel De Jong, centrocampista olandese del Manchester City.

E poi, il presidente dell’Inter potrebbe anche tornare dall’Inghilterre con una grossa sorpresa per i tifosi nerazzurri. A Londra infatti gioca un giovane talento che nella sua squadra non trova tantissimo spazio, e che potrebbe anche fare al caso del gioco voluto da Andrea Stramaccioni: si tratta di Theo Walcott.

Il gioiellino dei Gunners potrebbe decidere di lasciare Londra e Moratti sarebbe in pressing per questo clamoroso trasferimento.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=yJeHT1U5Eio[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti