L’ex naufraga Rosanna Cancellieri si scaglia contro la produzione e attacca Antonella Elia: “è una carogna”

Rosanna Cancellieri

Rosanna Cancellieri è scatenata. La giornalista del Tg3 diventa la vera protagonista del piccolo schermo, targato estate Rai, tra Paolo Limiti e il duo Arianna Ciampoli – Giovanni Anversa. Rosanna non le manda a dire e si scaglia contro “L’Isola dei famosi”, di cui è stata protagonista nella seconda edizione.

Tra il serio e il faceto non usa parole tenere nei confronti di un’altra ex naufraga, Antonella Elia, che definisce “una carogna”. Ma non basta.

Il piatto forte lo riserva per il reality di Raidue, sputando in un certo senso nel piatto dove lei stessa ha mangiato. “Vi siete mai chiesti perché all’Isola cambiano i personaggi ma le dinamiche restano le stesse?

Arrivano degli input, affinchè le cose vadano in una certa maniera”, dice, svelando quello che da sempre si sospetta su questo genere televisivo, e che in molti hanno già denunciato. “Io ero all’Isola quando il reality era fresco, ma anche allora i giochi erano tutti fatti, essendo nei patti il ritorno a casa dopo due settimane. Altro che la dura legge del gioco”. A quel tempo a tirare i fili era Simona Ventura, oggi volata a Sky.

La Cancellieri indirettamente ne ha anche per lei: “Il giocattolo non si può rompere. Quando ho provato a farlo, per poco con Simona non litigavamo. La televisione funziona così!”. In parole povere bisognava giocare secondo le regole dettate dalla produzione, altrimenti erano guai. Rosanna Cancellieri, insomma, mira diritto al cuore del problema, quello di reality che di “real” avrebbero poco o niente. Accuse del genere in passato sono piovute anche sul “Grande Fratello” da parte di ex partecipanti.

“Insieme a me c’erano anche Kabir Bedi e Totò Schillaci ai quali ho fatto bellissime interviste, che nessuno ha mai sentito, perché si era convinti che non interessassero”. Una Cancellieri velenosa nei confronti di uno show che in fondo le ha dato tanto in termini di popolarità. Scarsa riconoscenza da parte della giornalista? E perchè “rivelare” la verità a distanza di così tanti anni e non prima? Contro di lei si scaglia Carlo Freccero, ex direttore di Rete e grande conoscitore della televisione: “Queste cose, per contratto, non le puoi dire”. Insomma, mai svelare il dietro le quinte del piccolo schermo. Si attendono reazioni.

© Riproduzione Riservata

Commenti