Nuovo “show” dei leghisti al Senato. Dal Carroccio cartelli contro “manovra-rapina” che “ruba pensioni”

la Lega torna a protestare al Senato

Lega contro Mario Monti e Renato Schifani, con conseguente gazzarra in Aula al Senato durante l’informativa del premier sull’esito del Consiglio d’Europa. Seduta sospesa e parole grosse nei confronti del premier e del presidente del Senato da parte di alcuni, tanto che, riferiscono diversi senatori, sono volati anche insulti personali.

In particolare, qualche senatore leghista si sarebbe rivolto con un “va a cagare” ai banchi della presidenza, senza che i testimoni potessero raccontare se riferito a Monti o a Schifani.

Inoltre, i senatori del Carroccio hanno esposto cartelli contro la manovra finanziaria: “Manovra Rapina” e “Rubano le pensioni” è quanto è stato possibile leggere. Il presidente del Senato, vista l’insostenibilità della situazione, ha sospeso la seduta.

© Riproduzione Riservata

Commenti