Il noto cantautore Lucio Quarantotto si è lanciato dalla finestra della sua abitazione: soffriva di depressione

Lucio Quarantotto

Con le sue canzoni ha toccato il cuore di milioni di persone in tutto il mondo. Adesso ha deciso di farla finita.

Il cantautore Lucio Quarantotto, 55 anni, artista che aveva lavorato tra gli altri con Andrea Bocelli, Franco Battiato e Caterina Caselli, e’ morto ieri a Mestre (Venezia).

L’uomo si è suicidato, lasciandosi cadere dalla finestra del suo appartamento al sesto piano di un condominio, dove viveva con l’anziana madre ed una badante.

L’artista, secondo quanto si e’ appreso, avrebbe sofferto di problemi depressivi. Con molta probabilità questo malessere lo avrebbe spinto a compiere il tragico gesto. Sul posto sono prontamente intervenuti gli agenti della Questura, per accertare l’accaduto.

Quarantotto aveva legato in particolare il suo nome ad uno dei maggiori successi di Bocelli, ‘Con te partiro”, di cui aveva scritto le parole. “Cantautore e compositore di fama internazionale, aveva ricevuto prestigiosi riconoscimenti nella sua carriera, tra cui un Premio Tenco per la miglior opera prima.

Sulla natura del gesto compito dal cinquantacinquenne vi sarebbero pochi dubbi; il magistrato ha scelto di non disporre l’autopsia e ha gia’ disposto la restituzione della salma ai familiari.

Molti amici ma anche gente comune ricordano Lucio Qurantotto con la canzone più famosa di cui fu compositore: “Con te partirò”, straordinario successo affidato alla voce di Bocelli.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=nVUHHW1tJYA[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti