Il conduttore svela come sarà il nuovo Festival: “dal 2013 due brani per i big e non ci sarà eliminazione”

Fabio Fazio

Fabio Fazio vuole lasciare la sua impronta anche sul prossimo Festival di Sanremo. E, a Tv Sorrisi e Canzoni di questa settimana svela già quali saranno le novità, cambiamenti non di poco conto che lui stesso definisce una sorta di rivoluzione.

La cosa più sostanziale è una trovata che potremmo definire geniale per evitare di perdere personaggi importanti della musica nel corso delle varie serate: “Abolirò l’eliminazione dei big: in 14 partono e in 14 arrivano alla finale” dice Fazio.

Ma non c’è solo questo: “Per la prima volta nella storia di Sanremo ogni cantante presenterà non una, ma due canzoni inedite. In pratica, in ciascuna delle prime due serate si esibiranno 7 big e ognuno presenterà due canzoni inedite”. Insomma, come spiega il conduttore, “saranno dei veri e propri miniconcerti”.

Non solo una gara tra cantanti, dunque, ma anche una competizione tra due brani in gara dello stesso artista. Sarà il pubblico da casa a votare quale delle due canzoni preferisce e solo quella resterà in gara.

Un modo per “riportare la musica al centro del Festival” spiega Fazio che continua: “Do la possibilità ai cantanti di rischiare qualcosa, di non presentare quello che spesso viene chiamato il brano ‘sanremese'”. Come un vecchio 45 giri, quindi, ci sarà il “lato A” e il “lato B” per ogni cantante.

Ma al di là della musica Fazio anticipa che tipo di Sanremo vuole fare: “Il linguaggio che vorrei privilegiare al festival 2013 è quello del divertimento” e continua dicendo: “Voglio essere io il primo a portare allegria”.

Per la co-conduzione ha già un nome: “Spero che con me ci sia anche Luciana Littizzetto. Se deciderà di starci, sarà sorprendente il modo in cui interpreterà il ruolo della valletta mora e della valletta bionda”. Ci sarà anche Saviano? “Vedremo: il Festival è uno strumento talmente importante che può essere utile anche per affrontare grandi temi”.

© Riproduzione Riservata

Commenti