Van Persie si allontana e i bianconeri preparano un altro assalto al bomber del City. C’è l’ok di Mancini

Edin Dzeko

La “caccia” della Juventus al top player passa dall’Inghilterra ma non si ferma a Robin Van Persie.

Dalle parti di Manchester c’è Roberto Mancini in pressing sui vertici del City per avere nuovi acquisti ma lo sceicco Mansur ha in testa un’altra strategia.

Nonostante la disponibilità finanziaria pressoché illimitata, sembra più attento nello staccare assegni e, soprattutto, non trascura gli equilibri della squadra e del mercato. Il City prima di muoversi sul fronte delle entrate, vuole intanto cedere. Almeno per ora, insomma, niente offerta per Van Persie se prima non viene ceduto Edin Dzeko, il maggiore indiziato a lasciare il City, dal momento che Tevez sembra più difficile da vendere.

Tutto ciò vede la Juventus osservatrice molto interessata. Perché lo scenario lascia ai bianconeri una doppia possibilità: da una parte il congelamento della situazione City-Arsenal lascia aperta la speranza di arrivare a Van Persie, che costa 30 milioni ma resta un obiettivo assai gradito a Conte e alla società. Naturalmente l’offerta di Marotta non è comparabile con quella del City, ma se rimanesse l’unica sul tavolo, Wenger sarebbe costretto ad accettarla per non perdere il giocatore a parametro zero nella prossima estate, quando il contratto di Robin scadrà.

Dall’altra parte, la Juventus può anche valutare l’opzione di trattare Edin Dzeko. E, a questo punto, potrebbe essere proprio Mancini a offrire il bomber bosniaco ai bianconeri. Il che metterebbe Marotta in una situazione sicuramente più “comoda” per trattare.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Wld3o5M2hcg[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti