Bufala su Twitter: si diffonde la voce della morte del “lider maximo” e immediato rito funebre modello Lenin

Fidel Castro

Ennesima bufala su Twitter relativa a Fidel Castro. Dopo il ritorno di voci che annunciavano la morte del leader cubano, ora si aggiungono quelle di una mummificazione imminente su modello Lenin.

L’occasione è stata la visita a Mosca del fratello Raul, il quale secondo un tweet del giornalista russo Serghiei Darenko (di Radio Sluzhba Novostei) avrebbe non solo fatto visita al Mausoleo sulla Piazza rossa, ma si sarebbe anche interessato ai processi di imbalsamazione.

Fonti vicine al Cremlino spiegano a TMNews che “il programma ufficiale di Raul Castro non includeva il Mausoleo, ma la deposizione di fiori sulla Tomba del milite ignoto, oltre a un incontro con il presidente (russo) Vladimir Putin”. Quanto ai processi di imbalsamazione, l’Accademia delle Scienze ha smentito la visita – di cui parlava il giornalista russo – ai laboratori che si occupano della manutenzione estetica e la tenuta della salma: ossia il “liquido balsamico” segreto in cui verrebbe immerso il corpo ogni 18 mesi. “Il leader cubano aveva in programma di visitare il Mausoleo, e niente di più”, hanno detto dall’Accademia. Fonti bene informate di TMNews aggiungono che la visita di Raul al Mausoleo non c’è stata, “avendo il leader cubano l’agenda impegnata da altri appuntamenti”.

L’interesse per il processo di imbalsamazione – un segreto che i laboratori moscoviti (di uliza Grivna, un bel palazzo in stile neoclassico, un po’ periferico) conservano da quasi un secolo – ha ovviamente scatenato fantasie comprensibili, partendo da Twitter e facendo il giro del mondo. E in fondo la realtà a volte supera la fantasia. Basti pensare che Lenin non è l’unico leader ad essere stato imbalsamato: Ho Chi Minh, Mao Zedong e Kim Il-sung hanno seguito il destino post mortem del leader comunista. Ma fino a prova contraria Fidel è ancora in vita, e come si dice, li ha seppelliti tutti.

© Riproduzione Riservata

Commenti