Mourinho libera il fantasista brasiliano e ora Bronzetti vuole riportarlo in Italia. De Laurentiis pensa all’affare. La pista più probabile sembra un ritorno ai rossoneri  

Ricardo Kakà

Ricardo Kakà verso il ritorno in Italia. All’orizzonte per lui ci sarebbe una seconda avventura al Milan, orfano di Ibrahimovic, o un clamoroso trasferimento al Napoli.

Ai microfoni di Radio Gol l’ex ministro Clemente Mastella ha affermato nelle scorse ore: “Sono felice perchè Napoli e Real Madrid stanno trattando il prestito di Kakà al Napoli. Venerdì ho cenato a Capri con Ernesto Bronzetti, il mediatore della trattativa. L’agente Fifa mi ha confessato della veridicità della notizia, aggiungendo che si tratterebbe di un prestito secco per una stagione. Il Napoli pagherebbe solo il 40% dell’ingaggio (4 milioni dei 10 che attualmente percepisce il brasiliano)”.

Verità o boutade? Al momento l’agente del giocatore smentisce la trattativa tra Napoli e Real Madrid: “non c’è nulla”. Ma all’ombra del Vesuvio qualcosa accadrà, perchè è chiaro che i soldi della cessione di Lavezzi verranno investiti e un top player per dare l’assalto allo scudetto dovrà arrivare.

Meno sorprendente forse ma assai più fattibile sembra la pista che vorrebbe Kakà di nuovo con la maglia del Milan. Una pista ancor più immaginabile adesso che i rossoneri stanno per cedere Zlatan Ibrahimovic e Thiago Silva al Psg per 67 milioni. La metà di quei soldi serviranno per ripianare la situazione debitoria mentre l’altro 50% verrà investita sul mercato.

Berlusconi e Galliani dovranno placare la piazza milanista, infuriata per le cessioni dei due pilastri della squadra. Quale idea migliore che un tentativo di riportare al Milan, con una formula low cost, quel Kakà che in via Turati ha già fatto la storia?

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=mWga9_OXumU[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti