Sondaggio del Washington Post dà appaiati i due candidati. I candidati puntano tutto sull’affluenza

Mitt Romney e Barack Obama

Il mese di luglio è iniziato negli Stati Uniti con le battaglie su occupazione, sanità e tasse, sulla scia della decisione della Corte Suprema sull’Obamacare e con la richiesta del presidente al Congresso di nuovi sgravi fiscali, ma non per i più ricchi.

E poi una guerra a colpi di spot e di donazioni raccolte tra i due rivali per la Casa Bianca, a soli quattro mesi ormai dalle elezioni. L’impatto sulla corsa presidenziale? Apparentemente nullo, commenta il Washington Post.

Secondo l’ultimo sondaggio condotto dal quotidiano della capitale e da Abc News, il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, e il candidato repubblicano, Mitt Romney, sono appaiati nelle preferenze, ciascuno con il 47% dei favori tra gli intervistati. Un dato, sottolinea il Washington Post, praticamente identico a quello registrato a fine maggio: secondo il quotidiano, i due candidati sono destinati a un testa a testa fino al 6 novembre, giorno delle elezioni.

© Riproduzione Riservata

Commenti