Il dirigente regionale, responsabile per il Servizio Turistico di Taormina, nel mirino dei magistrati che stanno accertando se appalti-servizi inerenti alcuni appuntamenti di particolare rilievo siano stati pilotati 

Antonio Belcuore

Il dirigente regionale Antonio Belcuore risulterebbe indagato nell’ambito dell’inchiesta sui Grandi Eventi della Regione.

Belcuore è il responsabile del “Servizio 20-Servizio turistico di Taormina” dell’assessorato regionale al Turismo, e sovrintende cioè gli uffici operativi nati con la fine delle vecchie Aziende di Soggiorno e Turismo.

Belcuore è comunque un nome storico negli uffici regionali. La sua carriera iniziò da collaboratore del parlamentare Rino Nicolosi, l’ex presidente della Regione siciliana, morto nel 1998, dopo essere stato parlamentare regionale per tre legislature, assessore ai Lavori pubblici prima, quindi all’Industria, governatore per cinque volte e infine deputato nazionale. Dalla scrivania di Belcuore è passata buona parte dei vari iter per i Grandi eventi finiti sotto la lente di ingrandimento della magistratura per accertare se alcuni di essi siano stati pilotati.

Nell’elenco degli appuntamenti sui quali si starebbero compiendo verifiche vi sono: la visita di Benedetto XVI nell’ottobre 2010, il festino di Santa Rosalia dell’anno scorso, i XV Giochi delle Isole tenutisi dal 23 al 29 maggio del 2011, il Palermo fashion night presso il Deposito delle locomotive a dicembre scorso.

Ed ancora: le rassegne Inycon di Menfi e Cous cous fest di San Vito Lo Capo del 2011, la settimana tricolore di ciclismo del giugno dell’anno scorso che fece tappa a Messina, Catania e Siracusa. Il Sicily modern penthatlon dell’ottobre 2011 nelle province di Catania e Messina, il Sicilian ladies open golf tenutosi presso il “Picciolo golf club” di Castiglione di Sicilia, i campionati mondiali di scherma di Catania, il Taormina Fashion Award di Taormina.

Ai raggi x anche la gestione dell’area ristoro del teatro di Verdura assegnata con una gara bandita attraverso la Sovrintendenza dei Beni culturali.

© Riproduzione Riservata

Commenti