“Giallo” sulla pellicola a luci rosse in uscita on line il 6 luglio ma c’è una denuncia sporta dell’avvocato Marra alla Procura di Milano contro il produttore

Sara Tommasi

Il debutto di Sara Tommasi nel mondo dell’eros è ormai un mistero.

La data del 6 luglio 2012 è stata cerchiata in rosso dai molti fan della discinta soubrette poiché sarebbe dovuto coincidere con il giorno della messa in vendita del primo film hard interpretato dalla smutandata più nota d’Italia. Molte le nubi attorno alla diffusione del video così come quelle circa la realizzazione dello stesso.

Il punto interrogativo è d’obbligo poiché Alfonso Luigi Marra, paladino della lotta al signoraggio e ora anche dell’abuso dell’immagine di Sara Tommasi, ha presentato un esposto alla Procura di Milano nel tentativo di fermare l’uscita del video.

Alfonso Luigi Marra, nonostante non sia attualmente fidanzato con Sara Tommasi, sta cercando di proteggere la fragile show girl da quanti, negli ultimi mesi, ne hanno approfittato. Aveva inizialmente sconsigliato alla Tommasi di avventurarsi nel mono dell’eros poiché pericoloso per la sua carriera e per la sua immagine. Sara aveva poi rilasciato affermazioni di varia natura circa il momento della realizzazione del video hard.

L’ex naufraga aveva prima accusato di essere stata drogata sul set de La mia prima volta. Aveva inoltre dichiarato, qualche settimana dopo, della presenza degli alieni che le avrebbero infuso coraggio mentre era sul set. Testi avvalorata dal regista dello stesso, Guido Maria Ranieri, che in fase di montaggio aveva visto delle strane presenze apparire e scomparire.

Sara Tommasi è tornata prepotentemente al centro del gossip tra fughe in camion da un casello all’altro dell’autostrada, dalla scomparsa misteriosa culminata con un po’ di relax a Miami fino a quando non ha preso parola la mamma della ragazza, Cinzia Cascianelli: tramite un comunicato stampa ha annunciato che Sara era tornata dalla preoccupata famiglia. Chissà che questo non l’aiuti a ritrovare un po’ di stabilità mentre il resto del mondo in realtà si interroga circa l’uscita o meno del suo primo e forse unico film hard.

© Riproduzione Riservata

Commenti