L’uomo, un pilota di motoscafi offshore, possedeva altre due costose macchine: blitz della Guardia di Finanza

evasore in Ferrari

La Guardia di Finanza di Bergamo ha scoperto un’evasione di circa 3 milioni di euro a carico di una società bergamasca.

Le indagini sono iniziate lo scorso gennaio quando i militari hanno notato in una strada del centro di Bergamo una Ferrari F131, guidata da un cittadino italiano, risultato poi avere un reddito non adeguato al possesso e al mantenimento dell’auto. L’uomo, un noto pilota di motoscafi offshore, è risultato avere la disponibilità anche di altre due costose autovetture, tutte prese in leasing.

Gli accertamenti permesso di scoprire che l’uomo è stato amministratore e rappresentante legale di varie imprese che, negli anni d’imposta dal 2007 al 2010 risultano aver dichiarato elevati costi e pochi ricavi, per un’evasione di circa 3 milioni di euro. Nonostante il tenore di vita condotto, nello stesso periodo il pilota di offshore non risulta aver dichiarato al fisco alcun reddito. I militari hanno denunciato l’uomo alla Procura di Bergamo per i reati di dichiarazione dei redditi infedele e occultamento della documentazione fiscale per i quali è prevista la reclusione fino a 5 anni

© Riproduzione Riservata

Commenti