Da tempo malato di diabete, il produttore è in gravi condizioni. Al suo fianco c’è l’ex moglie Eva Henger. La pornostar: “è un Higlander, sono certa che ce la farà”

Riccardo Schicchi con Eva Henger

Riccardo Schicchi, il re del porno, nato sessant’anni fa ad Augusta è in condizioni critiche. Le notizie sommarie lo danno per ricoverato nel reparto di terapia intensiva all’ospedale San Pietro Fatebenefratelli di Roma.

Si è aggravato il diabete mellito, fino al coma. Ma questo è anche il racconto di una grande storia d’amore.

Al capezzale di Schicchi c’è la pornostar Eva Henger, che ormai vive da anni con un altro uomo, anche se i due non sono formalmente divorziati. Nell’ultimo periodo è stata proprio la Henger a sostenere Schicchi anche sul lavoro. Il produttore, infatti, da tempo è quasi completamente cieco, proprio a causa del diabete e l’ex moglie, sotto la sua guida, si è occupata anche della parte fotografica dell’agenzia.

Oltre l’eccesso adesso c’è la tenerezza, questa leggera reciprocità di sentimenti in un mondo in cui tutto è esagerato e familiare: dal fallo di gomma agli occhi dei guardoni. Il porno è un mercato di promesse che non devono essere mai mantenute, soltanto rinnovate con la scadenza, mai soddisfatte, per stimolare l’appetito del cliente.

Il successo nasce dalla fame di umanità, quando prende una scorciatoia solitaria che non può conoscere risposte, appena domande. Però qui la faccenda è diversa. C’è una donna accanto al suo uomo, nonostante tutto. Non una femmina col maschio. Ne accompagna la disabilità, ne allevia cecità e sofferenza. E ci sentiamo – chissà perché – un po’ spaesati, sorprendendo la gemma preziosa nel nostro porno-deserto.

“Riccardo non sta bene. E’ grave, ma lui e’ un ‘Highlander’, ha sette vite e ce la fara’ anche questa volta”. Eva Henger (oggi legata al produttore Massimiliano Caroletti), ex pornostar e ex moglie di Riccardo Schicchi, passa le giornate ad assistere il produttore e regista più famoso del porno italiano, ricoverato al San Pietro Fatebenefratelli dopo una crisi diabetica che ha rischiato di ucciderlo.

“Io gli sono vicina umanamente – confida Eva – abbiamo due figli insieme, andiamo tutti i giorni a trovarlo in ospedale con la madre, e l’altro giorno e’ venuto anche il mio attuale compagno Massimiliano Caroletti”. Un rapporto umano, non piu’ professionale, tiene a sottolineare l’attrice: “Da dieci anni non ho niente a che fare col porno, tra di noi non c’era piu’ alcun tipo di collaborazione, solo tanto affetto”.

Le condizioni di Schicchi sono serie: “Lui e’ diabetico da anni, e stava male. Ma un mese fa ha iniziato la dialisi, e sembrava stare meglio. Eppure una settimana fa si e’ sentito male, secondo me per il caldo e per lo stress causato dalle brutte notizie che ha letto su me e Massimiliano, cose non vere (una presunta indagine su ricatti ad alcuni calciatori, di cui pero’ non c’e’ conferma dalla questura, ndr). Lo hanno trovato per terra, in coma. In ospedale e’ stato per giorni in coma profondo, e’ arrivato con una glicemia di 1.600, i medici erano stupiti fosse ancora vivo. Dopo qualche giorno lo hanno messo in coma farmacologico, da cui si sta svegliando lentamente”. Ora l’ex re del porno non è cosciente, ma respira da solo dopo giorni di respirazione assistita dai macchinari. I medici stanno riducendo i farmaci: “Sta lentamente migliorando – spiega Eva Henger – lui ha una grande forza, e’ un ‘Highlander’, vuole vivere. Ora c’e’ da capire che danni hanno subito gli organi vitali e il cervello, poi lo aspetta un lungo periodo di riabilitazione”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=XGjLDOzlG1o[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti