Iniziate le prove per l’opera del Bellini Festival con regia e scenografia di Enrico Castiglione. L’8 e 10 luglio in arrivo appassionati da tutto il mondo al Teatro Antico. Inedito e suggestivo allestimento con le rocce druidiche

il maestro Castiglione con il plastico di Stonehenge per la "Norma"

Il Teatro Antico si prepara a vivere due serate all’insegna della grande lirica con “Norma”, l’opera con regia e scenografia del maestro Enrico Castiglione, in scena l’8 e 10 luglio a Taormina nell’ambito della Quarta Edizione del Bellini Festival.

Sono iniziate ieri in un noto hotel della città le prove dello spettacolo, e nei prossimi giorni si sposteranno nella cavea antica che accoglierà appassionati provenienti da tutta Italia e da diversi Paesi esteri per l’evento musicale dell’estate.

“Stiamo preparando qualcosa di speciale – afferma il maestro Castiglione – ed il nuovo allestimento della “Norma”, utilizzerà l’intero spazio scenico del Teatro Antico per ricrearvi un immenso gioco di rocce e pietre druidiche, dando luogo ad un’atmosfera barbarica e lunare: quella delle Gallie al tempo della conquista di Roma. E’ lo scenario dove si consuma la sofferta storia d’amore tra Norma, sacerdotessa dei Druidi, e Pollione, proconsole dell’Impero romano. Proporremo così al pubblico una scenografia particolare, una sorta di ancestrale e preistorica Stonehenge. Ci avvarremo di soluzioni avveniristiche in stretta simbiosi con le rovine romane attuali del teatro, messe in risalto proprio in segno della decadenza di Roma di fronte all’estremo sacrificio dei due protagonisti che conclude drammaticamente l’opera”.

“L’idea di questa scenografia – prosegue Castiglione – è nata dalla volontà di esaltare il tema della roccia druidica e mi ha affascinato l’opportunità di inscenare “Norma anche con un tocco di mistero ed un richiamo al mondo celtico. Al Teatro ricreeremo dei giganteschi dolmen che richiameranno Stonehenge ed all’interno ed attorno ai quali si svolgerà l’opera. Sarà “un gioco ad incastri” che si ripropone di svelare gli intrighi della tragedia in una sorta di allestimento senza tempo. La “Norma” a Taormina si ispira al libretto originario ma intende sottolineare la sua universalità proprio attraverso una storia d’amore che potrebbe aver luogo ieri, come anche oggi e domani. Vogliamo rendere dinamico ed avvincente lo svolgimento drammaturgico dei sentimenti e della vicenda, spettacolarizzando. E i costumi di Sonia Cammarata, pur traendo ispirazione dal libretto originale rappresenteranno appunto personaggi senza tempo: proprio perché il soggetto di Norma contiene nella tragicità quella universalità”.

L’evento aprirà la stagione estiva al Teatro Antico di Taormina e sarà anche l’apertura del Bellini Festival, manifestazione ufficiale dedicata al Cigno di Catania che si svolge in Sicilia dal 2009.

L’allestimento, con gli splendidi costumi di Sonia Cammarata, prevede un cast di rilievo internazionale con interpreti le principali star della lirica, come il soprano Daniela Dessì (Norma), il tenore Gregory Kunde (Pollione), Dario Russo (Oroveso), Geraldine Chauvet (Adalgisa), Massimiliano Chiarolla (Flavio), Maria Motta (Clotilde).

Il Coro Lirico Siciliano e Orchestra Sinfonica del Bellini Opera Festival saranno guidati dal direttore d’orchestra Giuliano Carella.

L’opera sarà trasmessa in mondovisione dal Teatro Antico in oltre 700 sale cinematografiche sparse in tutto il mondo occidentale, grazie alla collaborazione stretta con la RAI, Emerging Pictures e Microcinema.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=-SgAjbRiFnU[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti