Il centrocampista azzurro è di nuovo nel mirino di Mancini: i giallorossi potrebbero accettare l’offerta

Daniele De Rossi

Il rinnovo di contratto, per altri 5 anni, con la Roma annunciato da De Rossi a febbraio, il 6, aveva fatto desistere il Manchester City, in forte pressing sul giocatore.

Le acque si sono calmate, ma solo per qualche mese perché Mancini è pronto ad andare nuovamente all’assalto della Roma.

I Citizens mettono sul piatto 30 milioni di euro più il difensore Savic. I giallorrosi sono pronti a valutare l’offerta e Capitan Futuro è alla finestra.

“Ho bisogno della Roma”, parlava così Daniele De Rossi in conferenza stampa, quando annunciava il suo accordo con la società capitolina per altri 5 anni. A distanza di quattro mesi gli scenari potrebbero essere diversi perché il Manchester City è tornato prepotentemente sul giocatore che si è messo a completa disposizione della Roma. Il centrocampista, che sta disputando un ottimo Europeo, potrebbe anche accettare l’offerta fatta dal Citizens per fare un “favore” alla sua squadra del cuore.

Il club inglese è pronto a depositare nelle casse giallorosse 30 milioni di euro, che in questo periodo fanno ancor di più gola a tutti. L’offerta non si ferma qui perché i Citizens vorrebbero inserire nella trattativa anche il cartellino del difensore Savic, serbo classe 1991 che potrebbe sostituire Kjaer. Ecco perché Baldini e Sabatini non rispediranno l’offerta al mittente, senza neanche prenderla in considerazione.

La proposta è di quelle importanti e merita tutta l’attenzione possibile. Con 30 milioni la Roma potrebbe costruire una squadra fatta di giovani di talento a cui Zeman aspetterà il compito di plasmarli. E il primo della lista è sicuramente l’attaccante Insigne. Il sacrificio di De Rossi potrebbe essere il punto di partenza della nuova Roma.

Per De Rossi, invece, è pronto un contratto da 8 milioni di euro a stagione. Ora alla Roma il centrocampista ne guadagna 5,5. Per entrambi sarebbe un sacrificio separarsi, ma con ampi vantaggi economici. E in tempo di crisi…

© Riproduzione Riservata

Commenti