Presentato il rapporto annuale sul traffico di esseri umani. Hillary Clinton: “vittime di ogni età e luogo”

Hillary Clinton

Sono 27 milioni le persone che vivono in condizioni di schiavitù nel mondo. E’ quanto ha denunciato il Segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, in occasione della presentazione del rapporto annuale sul traffico di esseri umani.

“La fine della schiavitù legalizzata negli Stati Uniti e in altri Paesi del mondo non ha significato, sfortunatamente, la fine della schiavitù – ha detto Clinton – oggi si stima siano 27 milioni le persone in tutto il mondo vittime della schiavitù moderna, che alcune volte chiamiamo traffico di esseri umani”.

“Le vittime della schiavitù moderna sono donne e uomini, ragazze e ragazzi e le loro storie mi ricordano il tipo di maltrattamenti disumani di cui siamo capaci noi esseri umani – ha aggiunto – qualunque sia la loro provenienza, il loro esserci ci ricorda il lavoro che dobbiamo portare a termine per sradicare la schiavitù”. Mentre gli Stati Uniti si apprestano a celebrare il 150esimo anniversario dell’emancipazione degli schiavi americani, bisogna riflettere “su quanto cammino ci resta da fare per liberare tutte queste 27 milioni di vittime”.

Dei 185 Paesi compresi nel rapporto, solo 33 seguono appieno le leggi internazionali contro il traffico di esseri umani, tra cui figura la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo; tra gli ultimi della lista, figurano Algeria, Repubblica democratica del Congo, Libia, Corea del Nord e Arabia Saudita.

© Riproduzione Riservata

Commenti