Comitato civico propone la candidatura del Procuratore antimafia. E lui ci pensa. Grasso rinuncia ufficialmente

Antonino Ingroia

Un altro nome d’eccezione nella lunga lista per la corsa alla successione a Raffaele Lombardo.

Appello della società civile per la candidatura alla presidenza delle Regione da parte del procuratore di Palermo, Antonino Ingroia. Dopo l’appello degli intellettuali siciliani che hanno firmato per la candidatura di Claudio Fava, da poche ore su internet arriva l’appello per il magistrato palermitano.

Il tam tam mediatico della pagina fan di Facebook dal titolo: “Se Ci Credi Cambia Davvero – Ingroia presidente”.

L’appello giunge da un gruppo di “giovani comunisti di Vittoria” che scrivono: “siamo un gruppo di giovani sconosciuti di una cittadina a poche centinaia di km dalla sua Palermo. Siamo stanchi di correre dietro ai calcoli elettorali di segreterie di partiti, piene ormai di soli generali e lontani anni luce da iscritti e cittadini. Vogliamo riprenderci con determinazione il futuro che giorno dopo giorno ci viene rubato.

La strada è ardua, lo sappiamo, ma siamo sicuri che c’è anche tantissima gente pronta a impegnarsi. La invitiamo formalmente (per quello che può valere la formalità del nostro invito) a candidarsi a presidente della regione, e coinvolgere insieme a noi la Sicilia onesta, la politica che non ci sta, la societa civile che si ribella, quanti in questi anni si sono opposti al massacro sociale,allo sperpero delle nostre risorse, quanti non si sono compromessi in trasversalismi e cambi di casacca ed ogni singola persona che vuole riscattarsi e costruire una Sicilia migliore”.

Ingroia per adesso non commenta e non smentisce. Il silenzio di solito qualcosa vuol dire e non si può escludere che la tentazione di scendere in campo non ci sia davvero. Per un procuratore che ci pensa, un altro invece rinuncia ufficialmente alla candidatura.

“Ho già detto ‘no’ più volte, adesso lo ripeto anche in Europa…”. Così il procuratore nazionale antimafia, Pietro Grasso, a margine della audizione davanti alla Commissione antimafia del Parlamento europeo, ha risposto ai giornalisti che chiedevano di una sua disponibilità a candidarsi alla presidenza della Regione Sicilia. “E comunque – ha aggiunto – qui avete un candidato, che è Rosario Crocetta (europarlamentare Pd ed ex sindaco di Gela, ndr). Quindi se se c’è già lui, io che vado a fare?”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=jf_hcbFQ2_k[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti