Offerta irrinunciabile dello sceicco Al Khelaifi: 50 mln al Milan, 10 milioni di ingaggio per il difensore brasiliano. E il giocatore è già a Parigi per la firma del contratto   

Thiago Silva

Thiago Silva va al Psg. La trattativa sinora smentita con forza dal Milan è diventata realtà e ha trovato conferme, decollando in modo decisivo nella giornata odierna. Entro le prossime 48 ore il difensore brasiliano firmerà con il club francese.

A Parigi sono ormai certi che Thiago sarà il prossimo acquisto milionario del Paris Saint-Germain. Secondo Sportmediaset il Milan incasserà 50 milioni di euro. Al giocatore contratto fino al 2017 a 9 milioni a stagione.

Prima il Pocho e ora Thiago. Lo sceicco Al Khelaifi, proprietario del Psg, non si ferma più e dopo aver acquistato Lavezzi dal Napoli per 31 milioni, prende ora colui che è ritenuto il più forte difensore del mondo.

Oggi pomeriggio si è tenuto in un hotel di Parigi un incontro tra l’agente di Thiago Silva, Paulo Tonietto, e i dirigenti del Paris Saint-Germain, e le parti hanno definito l’accordo.

Milan Channel, canale tematico del Milan, aveva smentito le trattative tra Milan e Psg ma a questo punto non ci sono più dubbi sul passaggio di Thiago alla società allenata da Carlo Ancelotti.

Anche Sky Sport 24 ha confermato che Thiago Silva è a Parigi. Adriano Galliani alla domanda sulla trattativa con il PSG aveva risposto stamane: “Buongiorno”.

Sibillino l’agente di Thiago Silva, che ha dichiarato ad una radio francese: “per ora è ancora rossonero anche se tutto è possibile”. A L’Equipe Leonardo ha ammesso la trattativa: “Stiamo facendo il possibile”.

L’acquisto del brasiliano sarà annunciato mercoledì. Con quei soldi il Milan ripianerà parte della situazione debitoria, e per quanto riguarda la squadra preleverà il difensore Acerbi dal Chievo, riscatterà Aquilani dal Liverpool e tenterà di convincere Nesta a giocare ancora per un’altra stagione.

Ora i tifosi rossoneri tremano: il pericolo è che anche Ibrahimovic, dopo la cessione di Thiago Silva, possa chiedere la cessione. E c’è già chi parla di una possibile contestazione alla società.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=zqDiCOZfjAs[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti