L’amministrazione delegato di FS, Moretti: “non ci sono fondi, così saremo costretti a sopprimere le varie linee. Verremo denunciati, poi vedremo come andrà a finire”

treni a rischio dal prossimo anno

L’allarme è lanciato. Le regioni italiane rischiano di restare senza treni locali dal 2013 per mancanza di fondi.

L’annuncio, a dir poco preoccupante, viene dato dall’a.d. di Fs Mauro Moretti nel corso di un convegno.

 ”Nel 2013 – ha affermato – se non ci saranno soldi a bilancio non faremo il servizio regionale”.”Non so che cosa fara’ l’Authority – ha proseguito nel suo intervento sul trasporto pubblico locale all’universita’ Bocconi di Milano – l’unica cosa che potremo fare noi sara’ interrompere il servizio”.

”Verremo denunciati per interruzione di servizio – ha poi proseguito Moretti – vedremo come andra’ a finire”. Il numero uno delle Ferrovie ha poi spiegato che, per quanto riguarda il servizio regionale, i cosiddetti ”ricavi per passeggero/chilometro” in Italia sono di 10,8 centesimi di euro contro i 17,2 centesimi del trasporto su gomma”.

Moretti ha poi citato la Germania, con ricavi per passeggero/chilometro a 20 centesimi e la Francia, i cui ricavi sono di 22 centesimi. Situazione assai diversa e’ quella inglese, che vede ricavi per passeggero variare da ”33 a 42 centesimi chilometro”.

La Ntv di Luca Cordero di Montezemolo e Diego Della Valle e’ pronta a partecipare alle gare per i treni regionali ”se saranno eque”. Lo ha affermato l’amministratore delegato Giuseppe Sciarrone nel corso di un convegno all’Universita’ Bocconi di Milano. Escluso pero’ che Ntv possa rimpiazzare Trenitalia laddove si dovesse interrompere il servizio come minacciato da Moretti, ”Se le gare non prevedranno fondi – ha commentato Sciarrone – non parteciperemo”.

© Riproduzione Riservata

Commenti