Di Natale porta gli azzurri in vantaggio, Fabregas pareggia. Buffon salva su Torres. Balotelli deludente

Totò Di Natale esulta dopo il gol del vantaggio azzurro

L’Italia debutta agli Europei con un pareggio contro la Spagna. A Danzica finisce 1-1. Succede tutto nella ripresa, nel giro di quattro minuti. Sblocca Di Natale, entrato da poco al posto di Balotelli, risponde Fabregas. Prima e dopo (soprattutto dopo) partita bellissima, forse la più spettacolare dell’Europeo fino ad ora. Tante le occasioni da gol, con due squadre che si sono sempre affrontate a viso aperto.

Prandelli sceglie Giaccherini per il centrocampo. Del Bosque sorprende tutti e schiera la Spagna senza attaccanti di riferimento: fuori Torres e Negredo, dentro Fabregas in attacco insieme con Silva e Iniesta. Il copione è quello atteso: possesso palla della Spagna, azzurri concentrati dietro e pronti a sfruttare la tecnica di Balotelli e Cassano in avanti. Dopo un inizio stentato, però, l’Italia pian piano prende coraggio e alza il baricentro. Il nostro attacco dà l’impressione di poter creare difficoltà a Piquè e Sergio Ramos. Il migliore, in questa fase, è Maggio che sulla destra ogni volta che è servito in velocità spaventa gli avversari. Al 33′ Cassano, con un movimento dei suoi, partendo da sinistra rientra sul destro in area e tira: Casillas smanaccia ma a Balotelli non riesce il tap-in. Passa qualche minuto e Marchisio al volo dal limite spara un sinistro potentissimo: bello il gesto tecnico, ma palla troppo centrale.

La squadra di Del Bosque si riaffaccia nella nostra area al 42′: Fabregas si inserisce bene in area, ma De Rossi e Buffon neutralizzano la minaccia. Due minuti dopo Iniesta ha un’ottima opportunità: prima disattenzione della nostra retroguardia e il centrocampista del Barcellona può stoppare e tirare da buona posizione: palla alta. La risposta azzurra arriva poco dopo: cross di Cassano e Thiago Motta colpisce di testa da solo in area, Casillas riesce a deviare con la punta delle dita. Finisce qui il primo tempo: ottima Italia, bravissimi in difesa Chiellini e De Rossi, bene anche Maggio.

La Spagna entra in campo determinata. Dopo quattro minuti Fabregas impegna Buffon con un gran destro da fuori area. All’8′ occasione gigantesca per Balotelli. L’attaccante riesce a rubare in pressing il pallone a Sergio Ramos, si invola verso la porta, ma rallenta inspiegabilmente e si fa rimontare dal difensore del Real Madrid. Prandelli lo richiama in panchina e getta nella mischia Di Natale. Il bomber dell’Udinese ci mette quattro minuti a lasciare la sua firma. È il 59′: Pirlo ne supera un paio a centrocampo e poi serve in verticale Totò che non si fa prendere dall’emozione e beffa Casillas con un piatto destro.

Il vantaggio dell’Italia dura poco. Al 63′ Silva pesca Fabregas in area (perfetto il suo inserimento), Giaccherini non lo contrasta e per il centrocampista è semplice depositare in rete. Si muovono Del Bosque e Prandelli: fuori Silva dentro Jesus Navas, esce Cassano ed entra Giovinco.

Jordi Alba è pericolosissimo con un tiro al volo al 27′. Poco dopo per la Spagna entra anche Torres (in panchina Fabregas). Ed è proprio lui ad avere sui piedi la palla del 2-1: l’Italia sbaglia il fuorigioco, ma la punta del Chelsea si allunga il pallone e permette a Buffon di allontanare con i piedi.

Dall’altra parte ancora pericoloso Di Natale: Giovinco lo serve a pochi passi dalla porta, la sua conclusione in acrobazia si spegne a fondo campo. Gli azzurri sono stanchi e concedono troppo agli attaccanti spagnoli. Torres ci grazia al 40′. Buffon troppo fuori dai pali, l’attaccante prova il pallonetto a porta sguarnita, palla alta di poco. Ma anche l’Italia ha l’opportunità di vincere il match: scambio tra Marchisio e Thiago Motta che restituisce il pallone, il centrocampista della Juve batte a rete da centro area, para Casillas. C’è ancora il tempo per una sostituzione (Nocerino per Thiago Motta), ma le emozioni sono finite. Spagna-Italia è 1-1.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xrg565_euro-2012-spagna-1-italia-1_sport?search_algo=1[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti