Il terremoto avvertito in tutto il Nord-Est alle 4 del mattino: non ha causato danni a persone o cose. Per gli esperti “evento non collegato al sisma in Emilia”

l'epicentro del sisma

Un terremoto di magnitudo 4.5 è stato registrato alle 4 di mattina nella zona delle Prealpi Venete.

La conferma arriva anche dall’ Ingv. Tra i Comuni più vicini all’epicentro, Lamosano, Pieve d’Alpago e Tambre, in provincia di Belluno, e Barcis, Cimolais, Claut ed Erto, in provincia di Pordenone.

La scossa ha provocato allarme ma nessun danno nel Friuli occidentale, secondo la Protezione civile veneta. La località più vicina all’epicentro in regione risulta quella di Claut (Pordenone) ma numerose chiamate da tutta la provincia sono giunte ai vigili del fuoco e all’ente locale, senza che tuttavia siano stati segnalati danni a persone o a cose.

A Pordenone e provincia numerose persone sono scese in strada, impaurite, al momento della scossa. Sono però rientrate poco dopo, una volta constatata l’assenza di danni.

Paura ma nessun danno anche a Belluno e provincia. La Protezione civile del Veneto non ha finora raccolto indicazioni dall’area su danneggiamenti causati dalla scossa. Solo a Chies d’Alpago il sindaco ha segnalato la caduta di qualche comignolo, ma nessun danno a persone.

© Riproduzione Riservata

Commenti