Rossoneri pronti all’assalto dopo gli Europei per il difensore del Torino: l’azzurro sarà il dopo Nesta?

Angelo Ogbonna

Cercasi difensore centrale, forte e all’altezza della maglia. Non è un annuncio qualsiasi ma quello del Milan per il mercato estivo.

Se n’è andato Nesta? Arriva Acerbi. Parte Thiago Silva? Nessun problema, c’è Ogbonna. Questa è l’equazione del momento. Al di là del valore dei singoli giocatori, il Milan sta realmente puntando questi due difensori. Acerbi è vicino, mentre Ogbonna sembra essere “promosso sposo” ai rossoneri da almeno un anno, con il Milan che spinge adesso per ottenere subito il cartellino del difensore 24enne, nato da genitori nigeriani ma italianissimo, tanto che è nel gruppo dei 23 che agli ordini di Cesare Prandelli parteciperanno agli Europei in Polonia e Ucraina.

Il problema però è che la trattativa non sarà così semplice: vero che Ogbonna sembra pronto, e non certo da ieri, a giocare in un grande club; e vero che il Milan lo è, mentre il Torino, con tutto il rispetto per la sua storia e tradizione, al momento è una neopromossa e da almeno venticinque anni non lotta per i traguardi più importanti del calcio italiano; il rovescio della medaglia, però, è che i granata sono tornati in serie A, e quindi Ogbonna anche senza cambiare maglia potrà essere protagonista nella massima serie.

C’è di più: al Milan, l’azzurro non avrebbe troppe certezze di essere un titolare, perchè Thiago Silva, conteso tra Barcellona e Manchester City, resta al momento un giocatore del Milan e proprio oggi Galliani ha voluto ribadire come nè lui nè l’altro elemento della rosa sul piede di partenza, Ibrahimovic, lasceranno Milanello. A Torino invece Ogbonna sarebbe il perno centrale della difesa, giocherebbe in un ambiente dove i tifosi lo adorano e non avrebbe troppe pressioni, se non quelle di una piazza che ragionevolmente si augura di rimanere in serie A.

Qualcosa comunque si muove. Il direttore sportivo dei granata, Gianluca Petrachi non ha chiuso le porte a un addio di Ogbonna, anche se l’ha reso non troppo scontato: “L’ho ribadito in più di un’occasione: solo un’offerta clamorosa potrebbe spostare gli equilibri”, ha dichiarato a Sky Sport.

Insomma: volete il nostro gioiello? Presentatevi con i soldi, possibilmente in contanti. Quanti, nello specifico? “Non credo che bastino 12 milioni di Euro, ce ne vogliono molti di più”. Si potrebbe dire che con 15 milioni il calciatore potrebbe partire, e infatti il problema sta tutto qui: il Milan non ha la minima intenzione di spendere una tale cifra per un difensore, a meno che non parta davvero Thiago Silva, nel qual caso Galliani potrà reinvestire parte del denaro ricavato per tappare la falla nel reparto arretrato.

Ad ogni modo, prima della fine degli Europei non succederà niente: Ogbonna è concentrato sulla Nazionale, l’assalto del Milan è già fissato in agenda.

© Riproduzione Riservata

Commenti