Nuovo sisma di magnitudo 4.5 alle ore 6:08 con epicentro nell’Adriatico a profondità di 25.6 km

il sisma stavolta in Adriatico

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.5 è stata avvertita alle 6.08 di oggi con epicentro al largo di Ravenna, in Romagna, in una regione che finora era stata solo marginalmente toccata dal forte sisma di maggio. Non si registrano al momento danni di rilievo, né vittime.

Lo hanno riferito la Protezione civile e l’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

Il nuovo sisma è avvenuto in mare a una profondità di circa 25 chilometri, a 3-4 chilometri dalla costa del Ravvenate ed è stato avvertito anche nelle Marche.

Se a maggio il terremoto ha colpito con scosse di magnitudo superiore a 5.0 l’Emilia tra le province di Modena e Ferrara in uno sciame che sembrava orientato verso nord, nord-ovest, la scossa di oggi si è verificata a circa un’ottantina di chilometri dal quel fronte sismico, nella zona della costa adriatica, finora risparmiata.

Questo rischia di avere ripercussioni sull’imminente stagione estiva nella costa romagnola, dove gli albergatori temono ricadute pesanti sull’affluenza dei villeggianti.

Finora il terremoto in Emilia a causato 26 morti e circa 14.000 sfollati.

© Riproduzione Riservata

Commenti