Scena da film horror a Miami. Il mostro era in preda a psicosi da cocaina: aveva appena staccato a morsi la faccia alla vittima. Gli agenti irrompono e lo crivellano 

l'irruzione della Polizia

Un uomo ha staccato a morsi metà faccia a un altro uomo prima di essere fermato dalla polizia, che gli ha sparato uccidendolo. Scena del crimine: il sottopassaggio della “MacArthur Causeway”, una superstrada di Miami.

Il fatto è avvenuto in pieno pomeriggio nel centro cittadino, non lontano dalla sede del quotidiano “Miami Herald”; i poliziotti sono entrati in azione richiamando l’attenzione del cannibale con un altoparlante, gli hanno intimato di arrendersi e di lasciare andare l’altro uomo.

Visto che continuava anche dopo i primi spari di avvertimento, le guardie hanno ucciso il cannibale che è morto per i colpi d’arma da fuoco. La vittima è stata ricoverata al Jackson Memorial Official, col volto irriconoscibile. In un sms inviato all’Herald, il portavoce della polizia ha definito l’agente che ha fermato il cannibale “un eroe che ha salvato una vita umana”.

Secondo gli inquirenti è probabile che l’aggressore fosse in preda a psicosi da cocaina. Stando alle prime indagini, la vittima sarebbe stata invece un senzatetto che dormiva per strada.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=_fvg7tguUi0[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti