Oltre 50 scosse in 24 ore. Nella notte un terremoto anche in Calabria ma non si registrano danni a persone o cose

gli sfollati in Emilia Romagna

Trema ancora la terra in Emilia. Sono state oltre cinquanta le scosse di assestamento distintamente avvertite nelle ultime ventiquattro ore nelle zone colpite dal sisma di una settimana fa. Due scosse sono state particolarmente forti nelle province di Modena e Ferrara.

Una prima scossa di magnitudo 3.8 della scala Richter è stata registrata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia fra le 23 di ieri sera e la mezzanotte con epicentro nel modenese, a San Felice Panaro, Camposanto e Merola. Poco prima delle 5 del mattino, invece, la terra ha tremato con magnitudo 3.2 ed epicentro a Finale Emili e Bondeno sant’Agostino.

Ancora nella notte, poco prima delle 2 del mattino di domenica, la terra ha tremato anche in Calabria. Una scossa di magnitudo 2.1. è stata registrata dall’Ingv in provincia di Cosenza, con epicentro a Castrovillari e San Basile Saracena. Non sono risultati danni a persone o cose.

© Riproduzione Riservata

Commenti