Il ragioniere Giuseppe Spinelli vuota il sacco: “i soldi portati una volta alla settimana, di solito il lunedì…”

i soldi che venivano portati ad Arcore

Su indicazione dell’ex premier Silvio Berlusconi in due anni, nel 2009 e nel 2010, il ragioniere Giuseppe Spinelli ha portato ad Arcore circa 20 milioni di euro in contanti. I soldi venivano incassati da Spinelli tramite assegni compilati da Berlusconi e consegnati ad Arcore una volta alla settimana, generalmente il lunedì.

È quanto ricostruito dai pm Ilda Boccassini e Antonio Sangermano durante l’interrogatorio di Spinelli per il filone del processo Ruby che vede imputato l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. “Portavo i soldi a casa ad Arcore, normalmente il lunedì”, ha dichiarato Spinelli che però non ha saputo dare indicazioni su come venissero poi effettivamente spesi quei soldi dall’ex premier.

Per quanto riguarda invece la gestione delle spese delle cosiddette Olgettine, Spinelli ha confermato di aver pagato a volte tramite bonifico, a volte direttamente in contanti, ma “sempre dopo aver ricevuto autorizzazione da parte di Berlusconi”. I bonifici e i pagamenti in contante sono stati definiti da Spinelli come prestiti “infruttiferi” alle ragazze per permettere loro di far fronte alle spese quotidiane, come l’affitto, il pagamento delle bollette, eccetera. “Erano ragazze che venivano dall’estero, non avevano lavoro o soldi e avevano bisogno di tutto”, ha dichiarato Spinelli. Nello specifico per quanto riguarda la gestione delle spese delle ragazze che risiedevano nel residence delle Olgettine, Spinelli ha specificato di aver conosciuto nella primavera 2010 Nicole Minetti che “si occupava degli affitti degli appartamenti e quindi chiedeva di effettuare i pagamenti con le provviste messe a disposizione da Silvio Berlusconi”.

In seguito allo scoppio dello scandalo del bunga bunga e delle feste ad Arcore a partire da quest’anno Spinelli ha dichiarato che alle ragazze “facciamo bonifici bancari mensili” per sostenerle anche a fronte del coinvolgimento nel procedimento penale a carico dell’ex premier. Fra le beneficiarie dei bonifici Spinelli ha escluso che ci sia Ruby ‘Rubacuori’.

© Riproduzione Riservata

Commenti