Corteggiato dai bianconeri nel 2010, il bosniaco vuole lasciare il Manchester City e si offre ai campioni d’Italia

Edin Dzeko

Edin Dzeko ricompare sul palcoscenico della Juventus dopo un periodo di distacco. Puntate nuove e ruoli invertiti. Dopo il lungo corteggiamento dell’estate 2010, adesso è l’attaccante bosniaco – nel frattempo trasferitosi dal Wolfsburg al Manchester City – a inviare messaggi ai dirigenti di corso Galileo Ferraris.

Da corteggiato a… corteggiatore o quasi. Nel senso che lui, ora, non disdegnerebbe affatto la corte bianconera e lo ha fatto capire. L’esperienza inglese, nonostante il fresco successo in Premier, non è andata secondo aspettative.

Lampi a sprazzi (14 gol nell’ultimo campionato) e una costante retrocessione nelle gerarchie di Roberto Mancini. Dietro ad Agüero e Balotelli e nel rush finale superato anche da Carlitos Tevez .

L’estate difficilmente migliorerà la situazione, anzi. Lo sceicco ha messo nelle mani di Mancini un budget sontuoso e in cima alla lista della spesa del manager italiano c’è un grande centravanti: Van Persie e Higuain (obiettivi anche della Juve) sono i preferiti.

Insomma, senza grossi ragionamenti l’ex punta del Wolfsburg ha capito che trovare una nuova destinazione più che una soluzione potrebbe diventare una necessità. Pensiero chiarissimo anche ai suoi manager, che negli ultimi giorni hanno riallacciato i canali bianconeri.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=GwbgvahLnuY[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti