Il principe appare sempre più teso tra mancanza di sonno, stress per le decisioni future e l’incertezza sul mantenere la fedeltà: non “crede” nella monogamia

William e Kate

Il principe William soffre grandi mal di testa: la corona a volte pesa molto sul capo e lascia un fascio doloroso. A dire il vero finora il figlio maggiore della leggendaria Lady D e del discusso Carlo se l’è cavata egregiamente, divenendo il faro della famiglia reale.

Papà Carlo non è mai stato davvero amato dai sudditi e il pur affascinante fratello Harry è troppo inquieto e imprevedibile per incarnare le virtù regali dell’Union Jack.

La scelta della sorridente Kate Middleton come moglie ha poi ulteriormente avvicinato il popolo inglese alla corona. La principessa borghese è entrata nel cuore dei britannici, con un ritorno d’immagine insperato per i Windsor. La regina Elisabetta II può invecchiare serena. Ma dietro tanta grazia si intravedono i segni di una preoccupante stanchezza e di non poche incertezze abilmente nascoste.

Non esiste alcun dubbio che tra William e Kate Middleton esista un grande feeling. Ma William privatamente ha sempre affermato di non credere nella monogamia: non è affatto convinto che sia naturale per un uomo rimanere fedele per tutta la vita a una sola donna. A rivelarlo è la giornalista Penny Junor nel libro Prince William – The man who will be king. Per un reale inglese vita privata e pubblica coincidono e sicuramemte se il principe dovesse cadere in tentazione, i sudditi parteggerebbero per Kate. Inoltre in nessun luogo come l’Inghilterra, in tempi relativamente recenti, una storia di infedeltà tra un erede al trono e sua moglie fa venire alla mente foschi ricordi.

Ogni sposo è agitato la notte prima delle nozze. William ha dovuto fare i conti non solo con la sua comprensibile ansia ma anche con l’attenzione mediatica e popolare che era rivolta al suo matrimonio. La gente, ha detto William, “ha cantato e urlato tutta la notte”. Festeggiamenti che fanno piacere e provano quanto la famiglia reale rimanga, pur tra infuocate polemiche, importante per i sudditi. Peccato che per il caos l’insonne coronato abbia dormito in tutto “per circa mezz’ora” nonostante l’incubo dei 777 invitati sconosciuti, inizialmente imposti dall’etichetta, fosse svanito come nebbia al sole con il placet di nonna Elisabetta II.

Certamente William non è un ingenuo e sa che i paparazzi sono parte della vita di un reale inglese come la corona e lo scettro. Tuttavia non vuole venga superato un certo limite che possa far soffrire la sua delicata Kate. William è nato sotto i riflettori, sua moglie no. Così, afferma lo scrittore Robert Jobson, autore del best seller William and Kate: The Love Story, se sarà necessario William è pronto a far uso della legge per fermare quei paparazzi che dovessero spingersi troppo oltre nell’invasione della privacy della principessa borghese.

Il principe William in qualità di militare della Royal Air Force britannica, è un provetto pilota di elicotteri militari. Entro la fine di quest’anno dovrà scegliere se continuare la sua carriera di pilota o optare per occupazioni meno pericolose. Kate sa che William ama tantissimo il volo, si sente ai comandi di un elicottero più re di quando è a Buckingham Palace. Tuttavia Kate ha paura e, anche se non se la sente di esplicitarlo, vorrebbe che lasciasse il volo. Forse William rinuncerà per amore. Ma certe passioni non muoiono mai e Kate ha un terribile dubbio: se un giorno dovesse rimproverarle di aver rinunciato alla sua grande passione?

© Riproduzione Riservata

Commenti