I rossoneri tesserano il giovane portiere brasiliano, considerato erede di Dida. Arriva Ganso per Robinho? 

Gabriel

Adriano Galliani, ha acquistato in Brasile per la modica cifra di 500 mila euro Gabriel, l’erede di Dida, quel portiere che (al di là di qualche “papera” clamorosa) regalò al Milan due Coppe dei Campioni, di cui la prima (a Manchester contro le odiate zebre bianconere) da protagonista indiscusso.

Gabriel, estremo difensore del Cruzeiro classe ’92, ha già una notevole esperienza internazionale, avendo trionfato con la nazionale verdeoro nel Mondiale under 20. Gabriel, reso ancor più appetibile da un passaporto comunitario, è stato ingaggiato come vice Abbiati, nella speranza che possa affinare i trucchi del mestiere con l’aiuto dell’attuale numero uno rossonero, prima di prenderne il posto se confermerà quanto di buono fatto ammirare in Brasile.

Galliani e Braida, però, sperano di importare dal Brasile anche un altro giocatore, ben più noto dell’ancora acerbo Gabriel: Paulo Henrique Ganso. Il fantasista in forza al Santos era stato corteggiato dagli uomini di mercato rossoneri nella scorsa stagione, poi i tanti problemi fisici del giocatore avevano raffreddato gli entusiasmi del Milan.

Ora però, con Robinho sulla lista dei partenti, Galliani proporrà uno scambio alla società che fu di Pelè e che quest’anno celebra il centenario: un Robinho che ancora non è giocatore finito, al limite un po’ involuto, in cambio di un talento sicuro che però ha ancora tutto da dimostrare. L’affare potrebbe così andare in porto senza troppo spargimento di denaro liquido, materia prima che in questi tempi certo non abbonda nelle casse di Milan il cui nuovo motto è “low cost”.

Sempre dal Brasile è arrivata ai rossoneri un’offerta che Galliani ha gentilmente declinato. Il Corinthians ha provato a fare il colpo della vita, chiedendo in prestito il plurinfortunato Pato col pretesto di rilanciarlo. Il Milan, che ancora si mangia le mani per non aver ceduto il Papero al Psg nel mercato di gennaio, quando i suoi muscoli di seta apparivano ancora intatti, non ha però intenzione di accettare.

© Riproduzione Riservata

Commenti