Da anni prosegue la querelle sull’area di sosta in via Garipoli: ora ecco la verità della famiglia Giammona

l'area a sosta della Madonnina

Dalla famiglia Giammona riceviamo e pubblichiamo la seguente nota:

“L’incresciosa vicenda che ha investito ormai da troppo tempo la nostra azienda che ha sede legale nel “Piazzale La Madonnina”, malgrado la nostra pazienza, adesso è giunto il momento che venga resa nota a tutti.

In passato siamo stati oggetto di discussioni sulla stampa, prima della messa in liquidazione di ASM, con “accuse” diffamanti e calunniose. Sino ad ora non avevamo replicato ritenendo addirittura ridicolo quanto pubblicato. Ma adesso questi “attacchi” nei confronti della nostra azienda hanno superato il limite. Non siamo abusivi e non ci siamo appropriati illegittimamente di un area comunale !!! Da tempo si cerca di dipingere la nostra azienda e la nostra famiglia quasi come “delinquenti” che non siamo. Siamo in possesso di regolare concessione su suolo pubblico a pagamento per il nostro Box-Ufficio e abbiamo sempre pagato il ticket comunale di euro 40,00 per bus incassato da ASM per conto del Comune per i nostri Clienti che arrivano nell’area “La Madonnina” per usufruire del nostro servizio.

La ulteriore diffamante e calunniosa “voce” che circola nuovamente addirittura all’interno dello stesso Comune e che qualcuno ha sparso anche tra gli abitanti di Taormina, che la nostra azienda avrebbe creato e creerebbe danno erariale al Comune di Taormina è assolutamente falso ed è espressa da chi ha ulteriore interesse di danneggiare l’immagine della nostra azienda. Contestiamo pesantemente quanto è stato detto anche da parte di un assessore in merito a ciò. Tanto è che dichiariamo ufficialmente che nel 2010 la nostra azienda ha pagato un totale di 100.000,00 euro di ticket comunali, incassati giornalmente da ASM per conto del Comune e nel 2011 abbiamo pagato 60.000,00 euro di ticket Comunali, purtroppo altre tanto non avveniva però nell’area Terminal bus facente parte della stessa delibera e dove giornalmente ci sono bus in sosta , ma dove, né ASM, né la Polizia Municipale avevano interesse a sorvegliare ed incassare per conto del Comune.

Di fatto chiediamo oggi, per la trasparenza, al Consiglio Comunale di rendere noto pubblicamente, quanti ticket comunali sono stati incassati negli stessi periodi al Terminal bus.

Sicuramente non siamo noi ad aver creato danno erariale !!!Figli e Figliastri insomma !!!

Nel 2009 era in atto un ordinanza sindacale n.°182 che attuava un preciso volere del Consiglio Comunale che autorizzava la sosta dei bus nell’area con l’applicazione del ticket Comunale e per volere del Consiglio l’area era stata destinata all’utilizzo da parte di tutti privati che effettuano servizi di transfert turistici.

Nel giugno 2010 l’area la Madonnina ed anche l’area del Terminalbus a sorpresa venivano nuovamente assegnata ad ASM, ma ciò non era stato reso noto fino a Dicembre 2010 quando sono state montate da ASM i cartelli di Divieto di Sosta per i bus che riportano la digitura “Area riservata ASM” e cosi veniamo finalmente a conoscenza del fatto che l’area era stata assegnata ad ASM.

Strano che dopo l’assegnazione dell’area “La Madonnina” ad ASM, lo stesso Sindaco autorizza la nostra azienda ad asfaltare il piazzale, a ripristinare il verde pubblico, ad appoggiarvi dei WC ecologici, ovviamente come da noi richiesto spese a nostro carico.
Successivamente sia noi che i nostri clienti venivano pesantemente intimate con varie azioni (volantini ect) su ordine dell’ex direttore Am e addirittura con la Guardia Armata disposta da ASM, ciò avveniva solo nell’area la Madonnina non già al terminal bus, area assegnato idem ad ASM.

I bus, nostri clienti, venivano di conseguenza multate dalla Polizia Municipale, malgrado non vi era in atto un ordinanza di Divieto di Sosta, ma bensi vi erano solo i cartelli senza relativa ordinanza in merito. Poi a seguito di nostre contestazioni “finalmente” il 31.08.2011 il nostro Sindaco emette ordinanza di Divieto di Sosta, quindi ci conferma che nel periodo antieccedente i nostri clienti sono stati multati ingiustamente.

Incredibilmente nella stessa ordinanza di Divieto di Sosta il nostro Sindaco diffida pubblicamente la Taormina Shuttle Service (nostra azienda) a non occupare aree in possesso ad ASM, ma si dimentica che in quest’area non opera solo la nostra azienda, ma bensi tutte le aziende private che effettuano servizi come noi, i quali però non sono state diffidate alla stessa stregua e al Terminalbus nessuno è mai stato diffidato.

Riteniamo che quest’ordinanza sia altamente discriminatoria oltre che offensiva,(danneggiando anche l’immagine della nostra azienda). Incomprensibilmente si scopre tra altro che nell’area Terminalbus insiste un autorizzazione ad un privato per la SOSTA di n.5 bus giornalieri, mai revocata e quindi ancora in atto. Figli e Figliastri !!
Stendiamo un velo pietoso sulla “magica” scomparsa e comparsa di delibere, neppure pubblicati sull’albo pretorio, che malgrado la nostra istanza di accesso agli atti (un diritto) non ci sono stati consegnati.

Stendiamo un velo pietoso anche sul silenzio del nostro sindaco che non ha mai risposto neppure ad una delle nostre lettere protocollate in tutti questi mesi.

Siamo convinti che il Comune deve e voglia trovare per il futuro una soluzione che permette anche ai privati come noi di poter ricevere adeguatamente i loro clienti, senza che debbono tutti essere obbligati ai parcheggi Lumbi o Porta Catania, ove già insiste un servizio navetta incluso nella tariffa parcheggio e che quindi i clienti che desiderano usufruire di un servizio privato sono obbligati, o di pagare due volte un servizio navetta, quello pubblico ed anche quello privato, oppure diversamente per i costi in tal senso non supportabili, di deviare per la sosta con i propri bus fuori Comune Taormina, dato il fatto che a Taormina non esistono più aree che non sono in possesso ad ASM.

Il concetto di libera concorrenza a Taormina non esiste. Clamorosa anche la presenza continua, in due turni fissi, che coprano la giornata intera, del vigili nell’area la Madonnina – a sorvegliare un piazzale vuoto (c’è un divieto di sosta), mentre a Taormina centro regna il caos e di come si dice manca personale. Ovviamente tutto ciò non avviene al Terminalbus.

Oggi la nostra società ha perso gran parte dei propri clienti che “obbligati” raggiungano i parcheggi Lumbi e Porta Catania e i quali “obbligati” utilizzano la navetta pubblica, rinunciando loro malgrado ad un servizio che è stato apprezzato da molte agenzie e guide; evidenziamo che la nostra società dispone anche di mezzi con pedana per disabili, gli unici nella zona !!!

Come sempre l’Amministrazione non riesce a tutt’oggi trovare soluzioni nell’interesse economico-primario : Quello turistico !!! Pane di tutti..

Quindi respingiamo con forza tutte le “accuse” ingiuste rivolte in passato e ancora oggi nei confronti della nostra azienda e la nostra famiglia”.

Famiglia Giammona – Taormina Shuttle Service S.r.l.

© Riproduzione Riservata

Commenti