Il “grillino” Pizzarotti del M5S al 60% a Parma. Dei 19 Comuni capoluogo, 11 allla sinistra, 3 al centrodestra, 2 all’Udc, 1 a testa a Idv, MS5. L’affluenza cala a 51,4%

Beppe Grillo e Federico Pizzarotti

Ai ballottaggi delle amministrative sorpresa a Parma, dove il candidato grillino Federico Pizzarotti è stato eletto sindaco con il 60% dei voti. A Palermo vince Leoluca Orlando, Marco Doria si impone a Genova, a L’Aquila riconferma per il sindaco uscente Massimo Cialente.

Questi i verdetti dei quattro Comuni italiani su cui erano puntati i riflettori nell’ambito del secondo turno di voto, che ha coinvolto oltre 4,5 milioni di elettori in 118 Comuni italiani, 19 dei quali capoluogo di Provincia.

I 19 Comuni capoluogo. Dei 19 Comuni capoluogo in cui si è votato ieri e oggi 13 avevano un sindaco di centrodestra e 6 del centrosinistra. I ballottaggi hanno ribaltato la situazione: il centrosinistra ha conquistato 11 Comuni, il centrodestra 3, l’Udc 2, l’Idv, l’MS5 e una lista civica uno a testa

Affluenza in picchiata al 51,4%. L’affluenza generale alle urne per i ballottaggi ha registrato un crollo di 14 punti rispetto al primo turno: appena il 51,4% contro il 65,4%.

Pizzarotti (MS5) nuovo sindaco di Parma. Il nuovo sindaco di Parma è Federico Pizzarotti del Movimento 5 Stelle che ha ottenuto il 60,2% delle preferenze, mentre Vincenzo Bernazzoli, candidato del centrosinistra, si è fermato al 39,8%. Sotto i Portici del Grano del palazzo comunale un boato aveva accolto i risultati delle prime 50 sezioni che davano già il candidato grillino al 60%. Al primo turno Pizzarotti aveva ottenuto il 19,5%, Bernazzoli il 39,2%.

Orlando (Idv) eletto a Palermo. A Palermo il candidato dell’Idv Leoluca Orlando è stato eletto con il 72,4% delle preferenze, mentre il candidato del Pd, Fabrizio Ferrandelli, ha raccolto il 27,6%.

Doria (centrosinistra) sindaco di Genova. A Genova il candidato sindaco di centrosinistra Marco Doria è stato eletto con il 59,7% dei voti, mentre Enrico Musso, sostenuto da una lista civica, è al 40,3%.

Cialente (centrosinistra) sindaco di L’Aquila. Il candidato del centrosinistra Massimo Cialente è stato eletto sindaco con il 59,2% dei voti, mentre il candidato di Udc e Mpa Giorgio de Matteis ha raccolto il 40,8%.

Rieti: Petrangeli (centrosinistra). A Rieti il candidato del centrosinistra, Simone Petrangeli, ha vinto il ballottaggio con il 67,2% dei voti, Antonio Perelli del centrodestra ha raccolto il 32,8%.

Frosinone: Ottaviani. (centrodestra). A Frosinone vince Nicola Ottaviani del centrodestra con il 53,1% contro il 46,9% di Michele Marini del centrosinistra.

Asti: Brignolo (centrosinistra). Ad Asti vince Fabrizio Brignolo del centrosinistra con il 56,9%, Giorgio Galvagno è al 43,1%.

Cuneo: Borgna (Udc). A Cuneo vince Federico Borgna dell’Udc con il 59,9%, Pierluigi Garelli (centrosinistra) ottiene il 40,1%.

Alessandria: Rossa (centrosinistra). Ad Alessandria viene eletta sindaco Maria Rita Rossa (centrosinistra) con il 68%, Piercarlo Fabbio (centrodestra) è al 32%.

Como: Lucini (centrosinistra). Il nuovo sindaco di Como è Mario Lucini (centrosinistra) con il 74,9%, Laura Bordoli (centrodestra) si è fermata al 25,1%.

Monza: Scanagatti (centrosinistra). Roberto Scanagatti (centrosinistra) è stato eletto con il 63,4%, Andrea Mandelli (centrodestra) ha raccolto il 36,6%.

Belluno: Massaro (lista civica). Jacopo Massaro (lista civica) ha vinto con il 62,7% delle preferenze, Claudia Bettiol (centrosinistra) ha avuto il 37,3%.

Piacenza: Dosi (centrosinistra). Paolo Dosi (centrosinistra) è stato eletto sindaco con il 57,8% dei voti, Andrea Paparo (centrodestra) si è fermato al 42,2%.

Lucca: Tambellini (centrosinistra). Alessandro Tambellini (centrosinistra) si è imposto con 69,7% contro il 30,3% di Pietro Fazzi (Udc).

Isernia: De Vivo (centrosinistra). Ugo De Vivo (centrosinistra) sindaco con il 57,4%, Rosa Iorio (centrodestra) ha rccolto il 42,6%.

Taranto: Stefano (centrosinistra). Ippazio Stefano sindaco con il 69,7% contro il 30, 3% di Mario Cito (Destra, lista civica).

Trani: Riserbato (centrodestra). E’ Luigi Nicola Riserbato (centrodestra) il sindaco eletto a Trani con il 50,8% dei voti, mentre Ugo Operamolla (centrosinistra) ha raccolto il 49,2%.

Agrigento: Zambuto (Udc). Marco Zambuto (Udc) è stato eletto con il 74,7% dei voti contro il 25,3% di Salvatore Pennica (centrodestra).

Trapani: Damiano (centrodestra). Vito Damiano (centrodestra) con il 53,6% sconfigge Giuseppe Maurici (centrodestra) che raccoglie il 46,4%.

© Riproduzione Riservata

Commenti